Home / Tempo Libero / Recensioni / Film / Lui è tornato: Un film che tutti dovremmo vedere

Lui è tornato: Un film che tutti dovremmo vedere

Cosa accadrebbe se Hitler apparisse nella Germania di oggi? Cosa farebbe? E noi, come reagiremmo?
Queste sono solo alcune delle domande a cui il film tedesco, tratto dall’omonimo bestseller di Timur Vermes, cerca di dar risposta con ironia, sarcasmo e anche una buona dose di critica sociale.
Un lungometraggio che si può definire una commedia, a tratti anche grottesca, satirica e pungente, ma che ha dei risvolti inaspettati, soprattutto le reazioni che provoca nella visione sono interessanti. La prima parte ti porta quasi a provare simpatia per il dittatore; situazioni anche esilaranti ti fanno sorridere e ridere. Hitler dice anche cose attinenti e giuste. Tutto finalizzato alla seconda parte del film che mostra realmente chi è lui e chi potremmo essere noi.
Una delle persone più odiate sulla Terra, può risultare simpatica o anche accettabile nella nostra società? La storia si può ripetere? Probabilmente si.
Tutta la vicenda è affrontata in maniera non banale, non è una parodia. Lo sviluppo della narrazione è un mix bilanciato tra commedia e dramma, finzione e documentario. Difatti alcune scene del film sono improvvisate; Oliver Masucci (l’attore che interpreta Hitler), interagisce davvero con persone ignare e sono interessanti le reazioni, le più disparate, di fronte a una persona che passeggia o fa domande vestita da Fuhrer.
Volutamente non mi soffermo approfonditamente sulla trama, perché è un film che va visto senza troppe aspettative, senza sapere troppo.
E’ particolare, fa riflettere, soprattutto considerando il periodo storico in cui ci troviamo. La cosa peculiare è che permette di intraprendere discussioni, parlarne con più persone possibile, cercare di cogliere la loro opinione.
A più di due anni dalla sua uscita se ne continua a parlare perché evidentemente ha lasciato qualcosa. Probabilmente per questo in Italia hanno fatto un remake, che uscirà al cinema il prossimo 1 Febbraio 2018, con Mussolini. Sarà all’altezza dell’originale? Susciterà le stesse reazioni, considerando che potrebbe essere qualcosa di “già visto”? Gli italiani come reagiranno a questa pellicola? Sicuramente ne nascerà un dibattito.
Noi vi consigliamo di recuperare “Lui è tornato” su Netflix, così potrete farne un confronto, se vorrete.

Saveria Serena Foti

di Redazione UniVersoMe

Leggi Anche...

Sputnik: Luca Carboni incontra la generazione itpop

Il mondo aspetta una grande festa/ una bomba nucleare./ E noi che ce ne andiamo …

Condivisioni