Home / Scienza & Ricerca / Le ricerche scientifiche viaggiano su Facebook

Le ricerche scientifiche viaggiano su Facebook

Uno studio, realizzato da ricercatori del Massachusetts Institute of Technology e della Harvard University, ha stabilito che per padroneggiare una seconda lingua come una lingua madre, occorre impararla prima dei 10 anni di età.

Fino ai 18 anni le capacità di apprendimento rimangono ottimali, seppur inferiori a quelle di un bambino. Mentre per gli adulti le difficoltà sono maggiori ed i risultati scarsi.

L’indagine ha coinvolto 669,498 soggetti provenienti da tutto il mondo. Un’enorme quota, che conferisce a questa ricerca il primato di più vasto studio sull’apprendimento delle lingue mai condotto. Ma com’è stato possibile raggiungere questo enorme numero di persone? Usando Facebook.

Per diventare virale, a detta dei ricercatori, il quiz doveva essere divertente e veloce da compilare, dal momento che raramente i volontari di Internet dedicano più di 10 minuti a un quiz. Allo stesso tempo, per fornire dati utili, il quiz doveva includere una robusta e completa misura della conoscenza sintattica della lingua oltre a suscitare dati demografici su età e background linguistico. Questo è il link che riporta al questionario http://archive.gameswithwords.org/WhichEnglish.

Spesso notizie di questo tipo vengono riportate dai giornali come scoperte scientifiche assolute ed indiscutibili. Tuttavia è molto diverso il panorama che si presenta andando a leggere l’articolo completo. Infatti gli stessi scienziati, che hanno svolto questa ricerca, sono molto critici nei riguardi delle metodiche utilizzate, sollevando alcune questioni come il fatto che sono state coinvolte solo persone che potevano avere un accesso ad internet, il fatto che le persone coinvolte non venivano controllate da una persona esterna mentre stavano svolgendo il test, e che le persone più grandi potevano ottenere risultati ben peggiori solo perché non avevano le stesse capacità di usare il computer di quelle di un bambino.

Purtroppo questo è uno dei tanti esempi di “ricerca scientifica” che non porta ad alcun vero ed effettivo progresso delle conoscenze scientifiche. I risultati raccolti, con tanto impegno, da codesti ricercatori sono del tutto inutili dati i fallaci metodi utilizzati. Quindi se avete intenzione di imparare una nuova lingua e avete 20 30 o 50 anni, non c’è cosa migliore che iniziare a prendere lezioni e vedere dove l’impegno e la costanza vi possono portare, sperimentando voi stessi quello che illustri ricercatori non sono riusciti a fare.

Francesco Calò

 

di Redazione UniVersoMe

Leggi Anche...

Lo scienziato che morì irriso ed esiliato per averci detto di lavarci le mani

Nel 1846 Ignác Semmelweis, appena laureato in Ginecologia, divenne assistente effettivo del dottor Joann Klein, …

Condivisioni