Home / Cus Sport / Il CUS Unime non trova il colpaccio a Ragusa e dice addio alla prima posizione

Il CUS Unime non trova il colpaccio a Ragusa e dice addio alla prima posizione

CUS Unime – Hockey
La Polisportiva Valverde infligge un secco 3-0 alla squadra universitaria, apparsa troppo contratta e senza mordente per tutto l’arco della gara. Gli etnei si aggiudicano con una giornata d’anticipo il girone e passano matematicamente ai playoff.

Doveva essere la partita perfetta ma cosi non è stato ed alla fine s’infrangono in quel di Ragusa le residue speranze del CUS Unime di agguantare il primo posto in classifica – l’unico che permette l’accesso diretto ai playoff promozione di Uras, in programma a giugno prossimo. I ragazzi allenati da Mister Spignolo, invece, si sono resi protagonisti di una partita non certo indimenticabile: appannati e poco determinati per tutti i settanta minuti di gara, gli universitari si sono arresi con un rotondo 3-0 alla Polisportiva Valverde, autentica corazzata del torneo di Serie B che ottiene, con questa vittoria, l’aritmetico primato nel girone e, dunque, l’accesso diretto ai playoff. Solo in un frangente i gialloblu si sono affacciati in maniera pericolosa nell’area avversaria, con due occasioni consecutive capitate a D’Andrea, fermato dalla traversa, ed in successione a Mirone che, sulla ribattuta, trova il caschetto dell’estremo difensore di casa a negargli la gioia del gol. Troppo poco, però, per impensierire la compagine etnea, in vantaggio già dopo il primo minuto di gioco con Barbagallo, lesto a ribattere una pallina finita sul palo dopo il cross dell’argentino Romani che approfitta di una dormita generale della retroguardia ospite. Nonostante i messinesi non riescano mai ad entrare realmente in partita l’1-0 non si sblocca fino al 63’: dopo il pericolo scampato con la doppia occasione capitata ai cussini, la Pol. Valverde preme sull’acceleratore e chiude definitivamente i conti con Giulio (63’) e Barbagallo (69’).

Amareggiato il tecnico cussino Spignolo che, certamente, si sarebbe aspettato un’altra partita: “Oggi in campo ha vinto la squadra più forte del campionato. Anche oggi hanno meritato la vittoria e noi, dall’altro alto, non ci siamo fatti trovare pronti. Capisco anche che la tensione possa giocare brutti scherzi: abbiamo una squadra piena di giovani che probabilmente hanno patito un pò troppo l’importanza dell’evento. Complimenti alla Polisportiva Valverde: sono certo che anche a Uras farà molto bene”.

Pol. Valverde Catania – Cus Unime 3-0 (Marcatori: al 1 Barbagallo, al 63 Giulio, al 69 Barbagallo)

Pol. Valverde: Guida,Abraha Henok, Sardo, Giulio, Lupo, Indelicato, Parisi, Barbagallo, Lo Cascio, Lombardo, Romani. A disposizione (entrati) Felis, Giannino, Chiarenza, Lutterotti.
All. Nunzio Pacino.

CUS Unime: De Domenico, Siracusa, Ragonese, Curreli, Spignolo A., D’Andrea, Rinaldi, Mirone, Cardella, Spignolo L., Blandini. A disposizione (entrati) Arena M., De Gregorio, Arena L., Romano, Cantale. All. Giacomo Spignolo.

Arbitri: Fresta di Catania e Coletta di Palermo
Note. Angoli corti 3 a 3, ammoniti Spignolo L e Cardella (Cus Unime), Lombardo (Valverde)

di Leo Berti

Leggi Anche...

Il CUS Unime vince ma dice addio alle finali playoff

CUS Unime – Basket Le cussine vincono gara 2 al PalaNebiolo ma non riescono a …

Condivisioni