Home / Cus Sport / Il CUS Unime in finale playoff. Alla cittadella superata la Basilicata

Il CUS Unime in finale playoff. Alla cittadella superata la Basilicata

CUS Unime – Pallanuoto

I messinesi piegano con un rotondo 12-6 la formazione di Potenza e si proiettano alla fase successiva. Primo appuntamento con la finale playoff previsto per sabato 23, alla cittadella, contro i cugini del CUS Palermo. In apertura di incontro un minuto di silenzio.
Primo esame superato a pieno voti per il CUS Unime che alla cittadella, di fronte al pubblico delle grandi occasioni nonostante le condizioni meteo non fossero delle più clementi, chiude la pratica Basilicata in due parziali e conquista il passaggio alla fase finale dei playoff promozione per la A2. Toccante il minuto di raccoglimento ad inizio incontro per ricordare i piccoli Raniero e Francesco. Poi in acqua è partita vera: il CUS non vuole sfigurare davanti ai tanti appassionati di casa ed impone la sua legge sin da subito, schiacciando sin dalle battute iniziali gli ospiti della Basilicata. A metà gara, al di là del risultato parziale (+4 per i gialloblu) il copione della gara è già scritto: ospiti che diverse volte non riescono neanche a chiudere le proprie azioni d’attacco con una conclusione in porta, e quando capita Maiolino si rende protagonista di interventi pregevoli. In avanti pressione continua dei padroni di casa, che avrebbero anche la possibilità di ampliare il vantaggio finale se non fosse per le parate provvidenziali di Torti.
Bastano poco più di due minuti al CUS per scavare il primo solco, prima con Russo e poi con Cama. Poco dopo Silvestri accorcia le distanze ma, dopo aver tentato in diverse occasioni il nuovo allungo, i gialloblu realizzano il 3-1 con Giacoppo su uomo in + solo a 4 secondi dalla prima sirena la terza rete. Il gol sullo scadere galvanizza De Francesco e compagni che continuano ad attaccare a testa bassa fino a quando scavano il primo vero solco con una doppietta di Cusmano 5-1).
Al cambio vasca Basilicata tenta di rimettersi in carreggiata e per ben 3 volte riesce ad andare a segno nel penultimo parziale (Ricci, Campese e Magliulo) ma gli universitari rispondono ad ogni marcatura avversaria e, anzi, allungano di un’altra rete il vantaggio sugli ospiti. A segno nella terza frazione Giacoppo, Aiello (tre reti per lui), Ambrosini e Russo. Anche la quarta frazione risulterà molto combattuta, con i messinesi che, comprensibilmente, con il +5 di vantaggio tirano un po’ il fiato e lasciano qualche spazio agli ospiti, determinati a provarci nonostante l’ampio passivo. Ad Aiello risponde Campese. Doppio allungo targato CUS con Ambrosini e di nuovo con Aiello (+7) ai quali risponde prima della chiusura di partita Varriale per rendere meno amaro il parziale per i suoi. 12-6 finale e CUS Unime che, nel conteggio dei gol delle due gare totalizza un +8 che rende chiaramente l’idea della superiorità della formazione messinese.

Tanta la soddisfazione tra i cussini a fine partita, applauditi calorosamente dai propri supporters. Adesso, però, arriva il momento clou della stagione: tra 7 giorni esatti (sabato 23 giugno) la cittadella attenderà il CUS Palermo per gara 1 della finale playoff. I “cugini” palermitani, dopo la vittoria di misura nella partita d’andata, si sono guadagnati il passaggio alla fase successiva superando in Campania la Rari Nantes Napoli con un rotondo 11-7.

CUS Unime – Basilicata Nuoto 2000: 12-6 (3-1, 2-0, 4-3, 3-2)

CUS Unime: Spampinato, Russo 2, Maiolino, De Francesco, Giacoppo 2, Condemi, Cusmano 2, Aiello 3, Ambrosini 2, Bonansinga, Naccari A., Balaz, Cama 1.
Basilicata Nuoto 2000: Torti, Di Palma, Ricci 1, Cantarella, Bruschini, Silvestri 1, Fasanella, Di Martire, Zizza, Varriale 1, Campese 1, Magliulo 1, Sciubba 1.

di Leo Berti

Leggi Anche...

Altro innesto di “peso” per il CUS UniMe. Ingaggiato Ludovico Sacco

CUS Unime – Pallanuoto Bomber di razza e tanti centimetri in arrivo per i gialloblu. …

Condivisioni