Home / Tempo Libero / Recensioni / Film / Captain Marvel: l’eroina dei nostri tempi

Captain Marvel: l’eroina dei nostri tempi

La Marvel ha per la prima volta la sua eroina. Voto Uvm: 5/5

 

 

 

 

Il film dimostra come personaggi tratti dal mondo dei fumetti siano capaci di veicolare messaggi forti come non fermarsi davanti ad un ostacolo, rialzarsi quando si cade e credere sempre in se stessi.

Captain Marvel non mostra solo l’aspetto eroico di Carol Danvers, ma cosa più importante, mostra anche il suo lato umano e fragile, insegnandoci che non c’è nulla di cui vergognarsi.

 

 

Captain Marvel è un film del 2019 diretto e scritto da Anna Boden e Ryan Fleck.

Il film è prodotto da Maverl Studios e distribuito da Walt Disney Studios Motion Pictures, è il ventunesimo film del Marvel Cinematic Universe ed è basato sul personaggio fumettistico di Carol Danvers.

La prima apparizione di Carol Danvers nell’Universo Marvel si ha alla fine degli anni sessanta, accanto al primo Captain Marvel.

Un’ex-pilota di caccia della U.S. Air Force e membro di un gruppo militare d’élite di Kree chiamato “Starforce”.

Il suo DNA si è fuso con quello di un Kree durante un incidente, ed è proprio così che Carol otterrà forza sovrumana, la proiezione energetica e l’abilità di volare.

 

Vers (Carol Danvers) vive ad Hala, capitale dell’impero dei Kree, è addestrata a combattere controllando le proprie emozioni e i propri straordinari poteri energetici da Yon-Rogg.

Quando finisce catturata dagli Skrull, i nemici mutaforma dei Kree, questi esaminano la sua mente in cerca di risposte, facendo riaffiorare in lei ricordi perduti della sua vita sulla Terra e di una donna misteriosa, le cui fattezze sono utilizzate anche dall’intelligenza suprema dei Kree quando comunica con lei.

Sarà l’inizio dell’avventura che la riporterà sulla Terra, negli anni 90, dove scoprirà il suo passato come Carol Danvers e si riapproprierà della propria identità.

 

 

Carol Danvers è un’ispirazione soprattutto per le bambine (e i bambini) di oggi.

A differenza di altri supereroi, Carol è già un’eroina ancor prima di ricevere i suoi poteri. Ma sarà proprio con questi poteri che diventerà uno degli eroi più potenti della Terra ritrovandosi in mezzo alla guerra tra Skrull e Kree (alcuni di loro vivono sulla Terra, motivo per cui questo pianeta sarà coinvolto nella guerra).

Captain Marvel è senza dubbio un’eroina diversa dal solito che nel corso del film andrà alla ricerca della sua vera identità, superando tanti ostacoli, capace di rialzarsi dopo ogni caduta. E’ proprio per questo motivo che Captain Marvel è un simbolo, non solo per le ragazze, ma per tutte quelle persone che non si sentono abbastanza.

Il film presenta momenti di azione e momenti di ironia nei quali però non si abusa di luoghi comuni sul femminismo o girl power.

Nel cast sono presenti attori come Brie Larson nel ruolo principale di Captain Marvel, accompagnata da Samuel L. Jackson (Nick Fury) e Ben Mendelsohn (Talos).

 

 

Captain Marvel supera i 20 milioni di dollari al debutto negli USA, diventando uno dei film con più successo dell’Universo Marvel. In Italia il film è uscito il 6 Marzo, ottenendo 765mila euro nel giorno di uscita.

 

Beatrice Galati

di Recensioni

Leggi Anche...

Green Book

5 candidature e 3 premi Oscar aggiudicati, tra cui quello come miglior film. Green Book. …

Condivisioni