Home / Eventi / Sinergia OPI MESSINA – A.O.U. POLICLINICO: “La realtà della città di Messina nelle cardiopatie interventistiche strutturali”.

Sinergia OPI MESSINA – A.O.U. POLICLINICO: “La realtà della città di Messina nelle cardiopatie interventistiche strutturali”.

Esperienze al centro del confronto, un evento, un convegno, un attimo di riflessione. È stato bellissimo vedere la grande partecipazione dei colleghi infermieri e degli studenti dei corsi di infermieristica generale, pediatrica e magistrale: queste sono state le parole del coordinatore scientifico dell’OPI Messina Dott. Antonino Ferrera, il quale in sinergia con il Presidente dell’ordine Dott. Antonio Trino e in piena sinergia con i vertici dell’A.O.U. ha dato vita a quella che vuole essere l’inizio di una costante collaborazione tra Ateneo messinese e ordine degli infermieri.

Messina, con il suo direttivo federativo degli infermieri, ormai da tempo è impegnata a generare quella dovuta attenzione che un ordine, specie del settore, deve riservare a tutti gli studenti della disciplina.

Dalla pagina facebook del Dott. Antonino Ferrera, 8 maggio 2019, Aula Magna del Palacongressi del policlinico universitario “G. Martino”, Messina
Dalla pagina facebook del Dott. Antonino Ferrera, 8 maggio 2019, Aula Magna del Palacongressi del policlinico universitario “G. Martino”, Messina

Il connubio OPI – A.O.U. è riuscito alla perfezione, come da stile organizzativo d’Ateneo e del comitato scientifico infermieristico. Presenti all’evento, oltre ai tanti relatori provenienti da realtà cittadine e provinciali, anche la Dott.ssa Mimma Calatozzo, che durante i lavori del convegno ha fatto seguito ad un intervento mirato sulla gestione del paziente. Si è soffermata soprattutto sul concetto di “presa in carico” dello stesso, in funzione dell’evoluzione dei tempi di progresso normativo sia dal punto di vista professionale ma soprattutto dal punto di vista di crescita morale e deontologica del singolo operatore sanitario. Ancora, il Presidente Trino, che ha voluto mettere in risalto l’importanza delle esperienze condivise su tutta l’area metropolitana messinese, le eccellenze e le potenzialità ancora oggi da poter perseguire, in quanto convinto che meglio e sempre di più si possa fare in ambito assistenziale e nell’ottica dell’ottimizzazione delle risorse.

Quella di sinergie tra apparati della realtà sanitaria cittadina e del territorio messinese è una scommessa che ci si augura possa trovare prosieguo per il futuro e che possa coinvolgere sempre più tutti gli studenti che vorranno approcciarsi alla professione infermieristica oggi più che mai al centro del sistema sanitario nazionale.

Seguono ancora le parole del dott. Ferrera: un grazie va a tutti i colleghi che hanno partecipato al corso e interagito durante la tavola rotonda, agli studenti che hanno dimostrato interesse seguendo le relazioni con attenzione, ai vertici dell’ A.O.U. Commissario Laganga Senzio Giuseppe e Direttore Sanitario Paolina Reitano per l’ospitalità, al Rettore dell’Università di Messina Salvatore Cuzzocrea per aver concesso l’aula Magna del Palacongressi, ai Coordinatori dei corsi di studi in Infermieristica; al Prof. Navarra Giuseppe – Coordinatore Corso di Studi Infermieristica Magistrale, Prof. Carmelo Romeo –  Coordinatore Corso di Studi Infermieristica Pediatrica, Prof. Francesco Luzza – Coordinatore Corso di Studi Infermieristica Generale, per il riconoscimento di una UAF agli studenti che hanno partecipato al corso di formazione. Un grazie al Presidente dell’OPI Me Antonio Trino e alla Segreteria Scientifica e Organizzativa per la preparazione del corso e la scelta dell’argomento, ai relatori che con relazioni di alto contenuto specialistico hanno contribuito alla crescita professionale di ognuno di noi. Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro di squadra che, come è stato sottolineato, è elemento fondamentale per raggiungere l’obiettivo.

Dalla pagina facebook del Dott. Antonino Ferrera, 8 maggio 2019, Aula Magna del Palacongressi del policlinico universitario “G. Martino”, Messina

Noi di UniVersoMe restiamo in attesa di poter raccontare e divulgare altri, tanti e ancor più incisivi eventi che come questo mirino alla formazione della classe studentesca nel suo insieme, nonché nella specifica valorizzazione della risorsa studente, per sé e per gli altri.

Arrivederci al prossimo convegno!

 

Filippo Celi

Leggi Anche...

All’Indiegeno Fest la musica e l’arte non vanno in vacanza: buona la prima!

Stessa location dello scorso anno, ma artisti diversi: l’indiegeno è finalmente giunto alla sesta edizione, …