Messina, smantellata casa di incontri ed effettuati oltre 15 mila euro di sanzioni nel week end

 

Messinaoggi.it

Il sindaco Cateno De Luca, tramite la sua pagina Facebook, fa il resoconto dei controlli in centro città nello scorso weekend, da parte della Polizia Municipale.

Impegnate le sezioni Annona, Polizia Giudiziaria, Radiomobile e Viabilità.

Scoperta un’altra casa d’appuntamenti, stavolta in viale Regina Elena, dove sono state identificate due donne, per esercizio della prostituzione, il proprietario, a cui sarà “contestato lo sfruttamento della prostituzione” e un cliente. Trovati 5 mila euro, considerati frutto di attività illecita.

A piazza Duomo, invece, sequestrati nove banchi di merce in vendita.

Denunciato il titolare di un ritrovo sul Corso Cavour, al cui esterno i clienti hanno allestito l’accensione di una batteria di fuochi d’artificio.

In centro storico 43 multe alle auto, mentre 23 sono state portate via col carro attrezzi.

Sequestrato un motorino per mancata revisione e un’auto per guida con patente sospesa, con multa da 5 mila euro per disturbo della quiete pubblica con impianto stereo irregolare.

Il totale delle sanzioni sfiora i 10 mila euro.

Alcune irregolarità da approfondire in un locale di Larderia, mentre a tre locali in centro è stata contestata l’occupazione di suolo pubblico senza autorizzazione.

Santoro Mangeruca

di Benedetta Sisinni

Leggi Anche...

Caso TikTok: origini, sviluppi e controversie. Tutto quello che c’è da sapere

TikTok è un social network cinese nato nel 2016. Le sue origini, tuttavia, risalgono al …