Home / Attualità / “A pranzo con i poveri”, lo chef Heinz Beck al Museo Regionale di Messina

“A pranzo con i poveri”, lo chef Heinz Beck al Museo Regionale di Messina

Tempo di lettura: 2 minuti

 

Ilmessaggero.it

 

Il 29 dicembre 2019 presso il Museo Regionale di Messina avrà luogo un pranzo solidale in cui sarà ospite d’eccezione il famoso chef Heinz Beck. 

L’iniziativa prende il nome di “A pranzo con i poveri“, dove ogni cittadino potrà partecipare per adottare il pranzo per un povero cucinato dallo chef. Messina è ormai famosa per la sua solidarietà verso il prossimo e per questo motivo il Mume ha deciso di organizzare il pranzo, preceduto da una visita al museo, aperto a cento persone.

Per adottare il pranzo basterà effettuare un bonifico bancario dall’importo di 50€ o multipli sul conto con IBAN IT29S0306967684510336883490 con la dicitura: “A pranzo con un povero-MuMe-29 dicembre 2019”. C’è da precisare che il codice IBAN corrisponde ad un carta di debito con un massimo di versamento pari a 5 mila euro, in modo che il numero delle persone ammesse al pranzo non sia superiore a cento.

L’importo versato sarà inoltre utilizzato per sostenere i costi necessari per la produzione del pasto, per l’acquisto di tovaglie, stoviglie, posate, bicchieri e per il noleggio di tavoli e sedie. Tutti i prodotti di consumo non vedranno l’utilizzo della plastica.

Tuttavia tale idea nasce da un messaggio di Papa Francesco in cui disse:<<A volte basta poco per restituire speranza: basta fermarsi, sorridere, ascoltare. I poveri non sono numeri a cui appellarsi per vantare opere e progetti. I poveri sono persone a cui andare incontro: sono giovani e anziani soli da invitare a casa per condividere il pasto>>.

 

Piero Cento

 

di Attualita

Attualita

Leggi Anche...

È morto Ubaldo Smeriglio, giornalista e scrittore: oggi i funerali

Tempo di lettura: 2 minuti   Lo scrittore e giornalista 52enne Ubaldo Smeriglio, a seguito di una malattia che non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *