Arrestati a Barcellona Pozzo di Gotto per un omicidio avvenuto nel 1999

 

Gds.it

 

In manette due uomini appartenenti alla mafia di Barcellona Pozzo di Gotto, per l’assassinio di Carmelo Martino Rizzo, ucciso a 28 anni in una piazzola di sosta sulla Salerno-Reggio Calabria.

Le indagini sono state coordinate dalla Dda potentina.

Indagini che hanno permesso di comprendere quale fosse il movente; gli inquirenti pensano dunque che fosse stato un omicidio mirato a punire la vittima per un furto commesso, secondo i mandanti, di un escavatore appartenente ad una ditta sotto la loro “protezione”.

 

In conclusioni gli arrestati dalla squadra mobile di potenza sono Basilio Condipodero, 45 anni ritenuto l’esecutore materiale del delitto, in concorso con Stefano Genovese, 45enne, già condannato dalla Corte d’assise di Potenza, tuttora detenuto, e Giovanni Rao, probabilmente il mandante del delitto.

 

Alberto Cavarra

di Attualita

Leggi Anche...

Adesso è ufficiale: il 14 settembre si torna tra i banchi di scuola

  Uno dei settori che ha maggiormente risentito del lockdown a seguito della pandemia da …