Coronavirus: il numero dei morti in Italia supera la Cina

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Italia ormai si trova a combattere un nemico letale quanto invisibile e il bilancio dei contagi e delle persone morte aumenta a dismisura nel corso dei giorni come una grande chiazza d’olio. Delle 10 mila vittime già raggiunte a livello mondiale 3405 é l’agghiacciante bilancio italiano delle vittime colpite dal Covid-19, numero che supera già le 3.249 comunicate da Pechino.

Il tasso di mortalità per Coronavirus in Italia, dunque, diventa superiore a quello della Cinanonostante la nostra sia una nazione con una popolazione 20 volte inferiore al paese Asiatico.

Fonte: Corriere della Sera

Al nord Italia la situazione é sull’orlo del baratro, la Lombardia che negli ultimi giorni sembrava aver avuto una flessione di casi e ritornata a preoccuparsi a causa di 1600 casi in un giorno, la situazione non migliora spostandosi verso il Veneto ed Emilia-Romagna  con piú di 500 contagiati in un solo giorno. In Lombardia, infatti, é stata purtroppo analizzata un accelerazione dei contagi che ha raggiunto i +2271 al giorno.

L’epidemia di Covid-19 sembra alleggerire la sua pressione al sud Italia – almeno finora –  ma si cominciano ad avvertire gli effetti dell’ondata di rientri: in Puglia sembrerebbe che circa il 15% degli studenti rientrati in sede fosse in stato febbricitante e positivo al virus e che per questo l’impennata di contagi sia dovuta alla trasmissione del virus ai genitori e parenti. 

Complessivamente, secondo le ultime statistiche, poi, nella sola giornata di ieri ci sono stati piú di 4milacontagi tra cui 415 morti.

Buone notizie arrivano dal fronte politico dove il ministro degli esteri Di Maio ha annunciato che é stato siglato un accordo che prevede l’arrivo di 100 milioni di mascherine dalla Cina, aiuto molto importante data la situazione di emergenza anche strumentale nel nostro paese mentre la regione Lazio con grandi sforzi logistici sta munendo gli ospedali del Nord di presidi sanitari e di nuove postazioni letto.In questo grafico notiamo come le statistiche non sono positive riguardo al bilancio dei contagi che aumenta a dismisura ogni giorno.

Dal grafico possiamo notare come i contagi in Italia aumentano a dismisura anche rispetto alle previsioni iniziali del governo: il presidente del consiglio Conte infatti ha già annunciato che la quarantena si protrarrà per un tempo più lungo rispetto all’iniziale scedenza del 3 aprile.

 Un dato che invece può farci ben sperare sono i 415 guariti che si aggiungono alle 4mila persone che giá hanno vinto la loro battaglia contro il virus.

Piero Inferrera

di Attualita

Leggi Anche...

Scatta la solidarietà del Made in Italy: ecco come le aziende stanno aiutando l’Italia

A fronte dell’emergenza Covid-19 molte aziende italiane hanno deciso di convertire il loro sistema produttivo …