Recupero beni personali casa dello studente ERSU

Fonte canalesicilia.it

Chi ha scelto di tornare a casa a seguito del lockdown dovuto alla Covid-19, si è ritrovato a dover scegliere frettolosamente i pochi effetti personali da portare con sè, lasciandone la maggior parte presso le residenze universitarie dell’ERSU.

Dal 12/05 è possibile effettuare il recupero dei propri beni previo appuntamento da richiedersi all’email ufficio.residenze@ersu.me.it con indicato il proprio recapito telefonico.

Il ritiro potrà essere effettuato da una sola persona al giorno e solo dall’interessato o da un suo delegato.

Come procedere?

  • Prenotare tramite email il proprio appuntamento, fornendo un numero telefonico;
  • L’orario di ritiro deve essere non prima delle ore 7:30 e non oltre le 13:30 e tutte le attività richieste dovranno necessariamente essere ultimate entro le ore 14:00 del giorno concordato. Sono esclusi sabato, domenica ed i giorni festivi;
  • Eventuali contingenti variazioni dovranno essere preventivamente concordati;
  • L’ingresso sarà consentito al diretto interessato o un suo delegato concordato preventivamente, previo utilizzo di propri DPI (mascherina e guanti) e utilizzando un percorso designato dal personale.

L’autorizzazione per entrare momentaneamente nel proprio alloggio, verrà inviata all’interessato via e-mail. Non sono permessi contatti con i residenti.

Alternativamente, se il quantitativo dei beni sia meno cospicuo (libri, appunti, capi vestiario), è possibile richiedere (sempre previo appuntamento) il ritiro da parte del personale ERSU che consegnerà il vostro materiale all’esterno dell’alloggio al fine di evitare qualsiasi contatto con la struttura.

Si tende a precisare “Qualsiasi comportamento che potrebbe mettere a rischio l’incolumità del nostro personale e degli ospiti della residenza, anche per il mancato adempimento di quanto fin qui indicato e/o la mancata osservazione delle disposizioni impartite dagli organi nazionali, regionali e comunali, preposti alla gestione dell’attuale pandemia, costringerà questa Amministrazione a vietare, all’interessato o al suo delegato, l’ingresso presso le nostre strutture ed eventualmente a denunciarlo alle autorità competenti.”

Livio Milazzo

Leggi Anche...

Riapre il CUS UniMe: ecco tutte le regole

Il CUS UniMe sta riprogrammando le sue attività in funzione delle ultime disposizioni e ripartire …