Eventi

Incremento casi di Coronavirus in Italia: un terzo in Veneto

Dopo settimane di stabilità , il trend in aumento dei casi di Coronavirus si manifesta anche in Italia nelle ultime ore. Dati che suscitano preoccupazione di fronte ai 112 nuovi positivi in Veneto causati dal focolaio nel centro per migranti di Casier, in provincia di Treviso. Infatti, sono 386 i nuovi casi rilevati di cui un terzo solo in Veneto. I dati del monitoraggio indipendente Gimbe rivelano la  crescita del numero dei ricoverati con sintomi, rispetto al mese di aprile; sono 748 i pazienti negli ospedali che presentano sintomi e 47 quelli in terapia intensiva. Al contrario si osserva un calo netto del numero dei morti, solamente tre nelle ultime ore (dato record registrato da febbraio). Dati che invitano alla prudenza, come sottolineato da fonti del Comitato tecnico scientifico dopo la diffusione degli ultimi numeri “i dati degli ultimi giorni destano preoccupazione e richiedono la massima attenzione da parte di tutti”.Brockton Neighborhood Health Center, Massachusetts © EPA

Quadro regionale

Si assiste ad una variazione del quadro epidemiologico nelle regioni. Se quelle a quota zero contagi nella giornata di ieri erano solamente due, adesso Umbria, Sardegna, Valle D’Aosta, Molise e Basilicata fanno parte delle cinque regioni che al momento presentano zero contagi. Di pari passo con il calo dei contagi in alcune regioni, si osserva un tendenziale incremento in altre, in particolare nel Veneto.  Sono 112 i nuovi casi individuati a causa del focolaio che si è creato nel centro migranti di Casier, per un  totale complessivo di 129 positivi. Stessa tendenza in Lombardia dove si registrano 88 nuovi casi rispetto ai 46 di ieri (6.678 complessivi )

I casi di importazione

I cosiddetti casi di importazione non finiscono qui , accanto al Veneto la Sicilia, la Toscana e il Lazio presentano un aumento del numero dei contagiati di covid-19. La Sicilia a differenza delle altre regioni del meridione, conta 39 nuovi casi di cui 28 migranti, come sottolineato dall’assessorato regionale alla Salute. In Toscana 11 nuovi casi, per un totale di 22 positivi e 360 persone in isolamento nel Mugello. Da un’indagine epidemiologica a dare via al cluster sarebbe stato un ragazzo albanese, che era tornato in Patria con la famiglia a fine giugno per un funerale. E ancora nel Lazio assistiamo ad un clima di preoccupazione, in seguito dei 18 contagiati di cui 6  provenienti dall’estero ( Capoverde, Moldavia, India,Turchia e Belgio)Coronavirus – I dati, impennata di nuovi casi: 386 in un giorno (un terzo in Veneto), tre i morti. Cts: “Preoccupati da evoluzione curva”

Il virus continua a circolare

Dati che richiedono attenzione e maggior responsabilità, onde evitare un nuovo boom pandemico e le conseguenze correlate. «Davanti a numeri in rialzo rispetto alle settimane precedenti – conclude il Presidente Cartabellotta – la comunicazione della politica e delle Istituzioni deve essere oggettiva, equilibrata e coerente. La pandemia è ancora in corso, il virus è vivo e vegeto e vanno mantenuti tutti i comportamenti individuali raccomandati da mesi, oltre che le misure di sorveglianza epidemiologica. Non è più accettabile disorientare i cittadini strumentalizzando la pandemia per fini esclusivamente politici, contrapponendo posizioni estreme: da un lato negazionismo, minimizzazioni del fenomeno e deplorevoli comportamenti individuali, dall’altro la proroga dello stato di emergenza nazionale»

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  Eleonora Genovese

Leggi Anche...

Nasa, la sonda Osiris-Rex preleva frammenti di asteroide

Il 21 ottobre alle ore 00:12 italiane, la sonda Osiris-Rex è entrata in contatto per …