Eventi

FC MESSINA ANNIENTA PER 3-0 IL MARINA DI RAGUSA: CRONACA

Il FC Messina torna in campo al Franco Scoglio dopo la vittoria di domenica scorsa contro il Paternò. Oggi affronta il Marina di Ragusa, recupero della 7° giornata del girone I di Serie D inizialmente rinviata per motivi di Covid.

Il Fc Messina di mister Criaco si schiera in campo con un offensivo 4-3-3: in porta Marone; linea difensiva composta da Aita, Marchetti, Fissore e Ricossa; a centrocampo davanti la difesa capitan Giuffrida ed ai suoi lati Palma ed Agnelli; tridente d’attacco formato da Caballero con alla sua sinistra Carbonaro e dall’altro lato il classe ’00 Arena.

Formazione ospite di mister Utro che si presenta in campo con un classico 4-4-2 ellegrino tra i pali; in difesa Dibari, Puglisi, Monteleone e Cervillera; centrocampo formato da Mannoni, Schisciano, Manfrè e Baldeh; attacco composto dalle due punte Agudiak e Tripoli.

CRONACA

Primo Tempo: Il Fc Messina è in completo giallorosso, mentre il Marina di Ragusa in maglia bianca e pantaloncini blu. Pronti via ed è subito pericolo in area di rigore del Fc: punizione dal vertice destro dell’area, palla in mezzo molto pericolosa che viene prontamente spazzata via dalla difesa giallorossa. Risponde la formazione di casa con lanci lunghi a servire i tagli degli attaccanti. Al 10′ cross dalla sinistra di Ricossa in area ma Palma sbaglia lo stop e spreca una buona occasione all’altezza del dischetto dell’area di rigore. I giallorossi cominciano ad aumentare i giri del motore e chiude gli ospiti all’interno della propria area. Da segnalare al 13′ un devastante Arena sulla fascia destra che punta pericolosamente l’avversario e prova il tiro, palla deviata in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo battuto da Agnelli, il Fc trova il vantaggio con Caballero che di rapina insacca in rete. Al 18′ ancora da calcio d’angolo i giallorossi si rendono pericolosi: dopo una serie di rimpalli in area di rigore ci prova Marchetti che di piatto la manda alta sopra la traversa. Si attende solo un minuto per il raddoppio dei padroni di casa sempre con Caballero: a seguito di un errore gravissimo del difensore Puglisi che, mancando il controllo, favorisce il tap in facile del 27 giallorosso. Doppietta e 3 gol in 3 partite finora per l’attaccante argentino. Al 24′ Carbonaro va ad un passo dal 3-0 con un sinistro a giro dalla destra che sfiora il palo. Due minuti dopo il Marina di Ragusa si affaccia dalle parti di Marone, con un tiro al volo di Schisciano dai 25 metri ma la palla si spegne alta sopra la traversa. Ancora gli ospiti che al 29′ cercano di riaprire il match, con una grande occasione attraverso un colpo di testa dal centro dell’area di rigore con Tripoli, palla alta. Il Fc Messina scardina abbastanza facilmente la difesa ospite, ed al 30′ Carbonaro con una pennellata dalla sinistra a tagliare l’area di rigore, trova Arena che stacca di testa ma trova una grande opposizione di Pellegrino. La prima frazione di gioco non può terminare meglio per i giallorossi: durante il primo minuto di recupero su cross dalla sinistra di Ricossa, Caballero colpisce di testa mandando la sfera sulla traversa che arriva poi sulla testa di Fissore che deve soltanto appoggiarla in porta: è 3-0! Termina così il primo tempo, con le squadre che tornano negli spogliatoi dopo una prima frazione quasi a senso unico.

Secondo Tempo: Seconda frazione di gioco che comincia con un cambio di formazione per gli ospiti: entra Pietrangeli ed esce Tripoli, ne consegue anche un cambio di modulo: il Marina di Ragusa si schiera con un 3-5-2 per provare a cambiare le sorti di una partita già abbastanza indirizzata. In avvio di secondo tempo il solito Arena serve la sovrapposizione di Aita, che mette in area un cross basso e arretrato per Carbonaro che di piatto spreca una buona occasione spedendo la palla sopra la traversa. Al 7′  ci prova Manfrè per gli ospiti, con un tiro dai 25 metri ma la palla viene agevolmente controllata da Marone. Secondo tempo che si preannuncia scoppiettante come il primo con il Marina di Ragusa che prova a rimontare e il FC Messina che non rinuncia ad attaccare per arrotondare ancora di più il risultato. Al 12′ ancora Caballero con un tiro potente di collo pieno che scheggia la traversa. I giallorossi sembrano aver ritrovato finalmente la punta di diamante capace di fare la vera differenza negli ultimi 25 metri. Al 16′ gran tiro che si stampa sulla traversa da parte di Manfrè a Marone battuto, palla che finisce sui piedi di Schisciano che di sinistro conclude fuori. Il Fc Messina non ci sta e ci prova subito con il nuovo entrato Bevis al posto di Carbonaro, con un diagonale di sinistro che viene parato dal portiere ospite. Al 25′ Arena continua a mettere in crisi gli avversari con una serpentina, supera i difensori e l’azione si conclude con un’uscita dubbia del portiere ma l’arbitro da posizione ravvicinata non segnala il rigore tra le proteste dell’ambiente giallorosso. Ultimo quarto d’ora in cui il Marina di Ragusa cerca il gol della speranza, Fc Messina che si dimostra solida in fase difensiva. Gli avversari, infatti, non riescono a scardinare il muro a difesa della porta di Marone. Ultima parte di gara che non regala particolari emozioni, girandola di cambi per gli entrambi gli allenatori, con grande cuore ci prova il Marina Di Ragusa ma non si rende mai veramente pericolosa. Il Fc Messina alleggerisce i ritmi anche in vista del prossimo match esterno contro il Roccella. Al termine dei 4 minuti di recupero assegnati dal direttore di gara, il risultato non cambia: termina 3-0 per il Fc Messina che sale così a 28 punti in classifica scavalcando l’Acireale e si piazza momentaneamente al secondo posto in classifica a -2 dall’Acr Messina.

TABELLINO

Fc Messina – Marina di Ragusa 3-0  (Caballero 14′ e 19′ pt, Fissore 46′ pt)

Fc Messina: Marone, Giuffrida, Marchetti D., Carbonaro(Bevis 18′ st), Palma(Marchetti A. 24’st), Agnelli(Garetto 40′ st), Fissore, Caballero(Mukiele 24′ st), Ricossa(Panebianco 44′ st), Arena, Aita. All. Criaco

Marina di Ragusa: Pellegrino, Dibari(Cinquemani 23′ st), Cervillera, Mannoni, Puglisi, Monteleone(La Vardera 12′ st), Baldeh, Schisciano(Brunetti 23′ st), Agudiak(Dieme 18′ st), Manfrè, Tripoli(1′ st Pietrangeli). All.Utro

Arbitro: Vacca di Saronno
Assistente 1: Marchese di Pavia
Assistente 2: De Vito di Napoli

Ammoniti: Aita(M), Arena(M)

Damiano La Fauci, Pietro Inferrera

di Redazione Eventi

Avatar

Leggi Anche...

CARBONARO ABBATTE IL MURO DEL PATERNO’: FC MESSINA VINCE 1-0 CRONACA

Dopo più di un mese e mezzo l’FC Messina torna a giocare tra le mura …