FC Messina vince di misura contro il Rende e spera ancora nella promozione diretta

Il FC Messina, dopo la pesante sconfitta contro l’ACR Messina nell’ultimo turno di campionato, torna in campo per la 23esima giornata del Girone I di Serie D ospitando il Rende al “Franco Scoglio”.

I giallorossi proveranno a tenere la scia del primo posto attualmente occupato dall’ACR Messina, distante 5 punti. La vittoria sembra alla portata e risulta quasi obbligatoria. Mister Costantino schiera così i suoi: 4-3-1-2 con Marone tra i pali; difesa composta da Ricossa, Marchetti, Fissore ed Aita; linea di centrocampo formata da Lodi, Palma e Garetto; in attacco Coria a supporto delle due punte Carbonaro e Caballero.

Gli ospiti calabresi del Rende navigano nelle parti basse della classifica, si trovano infatti al terzultimo posto della graduatoria. Soltanto 2 punti nelle ultime 4 partite e peggior difesa del girone, si prospetta una gara davvero dura per i ragazzi di mister Napoli, che schiera il suo undici titolare con un difensivo 3-5-2  formato da: Quintiero in porta; linea difensiva composta da Piscopo, Orientale Caputo e Sgambati; centrocampo con Cipolla, Ferchichi, Garritano, Palermo e Lo Cascio; in attacco le due punte Abbey e Gozzerini.

CRONACA

Primo Tempo: I padroni di casa scendono in campo in completo blu, mentre gli ospiti del Rende in maglia a strisce verticali bianche e rosse con pantaloncini rossi. Il primo tentativo abbastanza pericoloso per il FC arriva al 7′ di gioco con Carbonaro che, dopo una buona combinazione con Coria, tenta un bel tiro al volo dal limite dell’area che termina però a lato sul fondo. Al 14′ termina prematuramente a causa di un infortunio il match di Garetto, che viene sostituito dal classe ’00 Arena. Al 22′ punizione interessante dai 25 metri circa per i padroni di casa: il tiro di Lodi viene respinto dalla barriera e torna sui piedi del 21 giallorosso che calcia al volo sotto la traversa, l’estremo difensore Quintiero è attento e sventa il pericolo deviando la sfera in corner. Calcio d’angolo per i giallorossi al 29′ dal quale consegue un colpo di testa di Fissore che risulta però centrale e il portiere ospite blocca facilmente. Ancora un’occasione per il FC al 32′: dalla sinistra Ricossa crossa in mezzo e trova Caballero che prova a schiacciare verso la porta, il pallone si spegne però sul fondo. Al 35′ clamorosa opportunità per gli ospiti: l’attaccante Gozzerini, dopo un errore di Marchetti che perde palla, entra in area di rigore ed a tu per tu con Marone calcia alto. Un minuto dopo ancora gli ospiti con Cipolla che grazie ad uno spunto personale porta palla fino a 30 metri e prova un gran tiro che esce di poco alla sinistra di Marone. Risponde subito il Football Club con Caballero che, servito da Coria sul vertice destro dell’area di rigore, rientra sul sinistro e prova la conclusione sul primo palo, Quintiero però è attento ed allunga la sfera in calcio d’angolo. Ancora Caballero nel finale di frazione sugli sviluppi di un calcio d’angolo ci prova di testa, sfera che termina fuori alla sinistra di Quintiero. Al 44′ strepitosa azione personale di Arena che arriva sul fondo dalla sinistra e serve a rimorchio Caballero che calcia centrale debolmente, sciupando ancora una volta una grossa occasione per i suoi. L’attaccante argentino non sembra tuttavia essere nelle migliori condizioni fisiche e viene sostituito quasi al termine del primo tempo da Piccioni. La prima frazione di gioco si conclude senza ulteriori emozioni sul parziale di 0-0 dopo i 4 minuti di recupero concessi dal direttore di gara.

Secondo Tempo: Seconda frazione di gioco che inizia subito con una bella punizione dai 30 metri di Lodi che sfiora l’incrocio dei pali, padroni di casa vicini al vantaggio. Ritmi alti in questi primi minuti, FC Messina reclama un rigore abbastanza evidente per un tocco di mano a seguito di un cross di Piccioni, l’arbitro con ampi cenni indica di proseguire il gioco. Al 7′ ancora FC protagonista con Arena che pennella un gran pallone per Carbonaro, quest’ultimo però, manca l’aggancio in area di rigore e sciupa tutto. Al 10′ grande azione personale di Palermo che dalla destra dopo un paio di finte scaraventa un gran tiro sul palo di Marone, ma l’estremo difensore fa buona guardia e devia la palla in calcio d’angolo. Partita totalmente diversa rispetto al primo tempo, le due squadre si affrontano a viso aperto. Al 13′ grande azione del FC Messina con Coria che dopo l’uno-due con Carbonaro serve Piccioni che tenta la conclusione ma Quintiero risponde presente. Porta stregata per i padroni di casa che non riescono a cambiare il risultato inchiodato sullo 0 a 0. La partita cambia al 17′ con il quinto gol in campionato di Giuseppe Palma: l’azione inizia con Lodi che serve Carbonaro in area, quest’ultimo protegge il pallone e successivamente serve l’inserimento proprio di Palma che da due passi batte l’estremo difensore del Rende e fa 1 a o. La reazione del Rende arriva 3 minuti dopo con Lo Cascio, che con un tiro rasoterra dal vertice destro dell’area di rigore prova a sorprendere Marone, il quale si fa trovare pronto e blocca un tiro decisamente centrale. Al 37′ colpo di biliardo di Carbonaro che tenta un eurogol con un tiro di interno che si stampa dritto sull’incrocio dei pali, si dispera il numero 7 giallorosso che sfortunatamente non riesce a mettere il pallone in fondo al sacco. La partita rimane con il risultato in bilico fino alla fine, il Rende non riesce a creare occasioni degne di nota. Il match termina con il risultato di 1 a 0 e vede il FC Messina salire a quota 44 punti portandosi a meno tre lunghezze dall’ACR Messina che in contemporanea ha pareggiato in casa della Gelbison per 1-1.

 

TABELLINO
FC Messina – Rende 1-0 (Palma 17′ st)

FC Messina: Marone, Marchetti D., Carbonaro(41′ st Da Silva), Palma, Coria(31′ st Casella), Lodi, Fissore, Caballero(46′ pt Piccioni), Ricossa, Garetto(14′ pt Arena), Aita(30′ st Bianco). All. Costantino

Rende: Quintiero, Sgambati, Garritano(19′ st Ferraro), Piscopo, Orientale Caputo, Ferchichi, Gozzerini(15′ st Boito) Abbey(34′ st Mosciaro), Palermo, Lo Cascio(26′ st Alassani), Cipolla(13′ Brugnano) st. All. Napoli

Arbitro: Barbiero di Campobasso
Assistente 1: De Santis di Campobasso
Assistente 2: Quici di Campobasso

Ammoniti: Lo Cascio (R), Orientale Caputo(R), Piccioni (M), Boito(R), Da Silva(M)

 

 

Piero Inferrera, Damiano La Fauci

di Redazione Eventi

A Messina non c’è niente da fare? Questa rubrica dimostra il contrario: scoprite gli appuntamenti più interessanti a cui partecipare e cosa succede a quelli in cui mancate.

Leggi Anche...

Arriva il nuovo decreto sul green pass obbligatorio. Restano tante le criticità da risolvere

È prevista per domani la riunione del Consiglio dei ministri nella quale si voterà il …