Cerimonia di laurea in memoria di Lorena Mangano

Giorno 14 giugno si è tenuta nell’Aula Magna dell’Università di Messina la cerimonia di consegna della pergamena di laurea in Scienze Motorie Sport e Salute alla memoria di Lorena Mangano, la studentessa originaria di Capo d’Orlando che 5 anni fa venne coinvolta in un tragico incidente stradale che le tolse la vita.

Cerimonia di laurea in memoria di Lorena Mangano – Fonte: unime.it

Alla cerimonia erano presenti l’intera famiglia della ragazza, diverse istituzioni e la comunità accademica che hanno espresso vicinanza alla famiglia e che fortemente hanno voluto questa giornata dedicata alla studentessa.

Il Magnifico Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea ha presieduto la commissione di laurea formata dal prof. Sergio Baldari, Direttore del Dipartimento di Scienze biomediche, odontoiatriche e delle immagini morfologiche e funzionali, dalla prof.ssa Giovanna Spatari, Prorettrice al Welfare e alle Politiche di genere, dal prof. Fabio Trimarchi, Coordinatore del Corso di Laurea in Scienze Motorie Sport e Salute, dal prof. Daniele Bruschetta, Delegato alle Attività sportive, dal prof. Giocchino Calapai, afferente al Diparimento di Scienze biomediche, odontoiatriche e delle immagini morfologiche e funzionali), dalla prof.ssa Silvia Bosurgi, docente UniMe.

La commissione di laurea – Fonte: unime.it

La richiesta di consegna della pergamena di laurea portata avanti in Senato Accademico ed accolta all’unanimità e la giornata di lunedì sono state cosi commentate dal Magnifico Rettore:

Essere oggi nell’Aula Magna della nostra università non rappresenta solo un segnale e un gesto simbolico, ma un atto dovuto a Lorena, per coronare il traguardo che tutti noi avremmo voluto raggiungesse. Con grande emozione abbiamo consegnato la pergamena di laurea alla sua famiglia: tutta la comunità accademica si stringe intorno al suo ricordo con orgoglio, affinché ogni studentessa e ogni studente possa sentirsi parte della grande famiglia universitaria.

Il ricordo di Lorena, protagonista indiscussa della giornata, ha avuto modo di mettere in risalto anche un altro aspetto importante: la donazione degli organi. La ragazza, infatti, aveva espresso in vita il suo desiderio di diventare donatrice di organi e aveva dato la sua autorizzazione all’espianto, qualora le fosse successo qualcosa. Lorena era una ragazza generosa ed amante della vita che, con questo suo grande gesto, ha regalato la vita ad altre persone.

Alla luce delle volontà di Lorena, l’Università di Messina ha siglato un accordo con l’associazione “Donare è vita” e con l’Ismett di Palermo, affinché si continui sempre a parlare di donazione degli organi.

Federica Cannavò

di Redazione #helpME

Risponde alle domande ed ai bisogni degli studenti, informandoli delle varie attività curriculari ed extracurricolari che UniMe offre.

Leggi Anche...

fonte unime.it

Motostudent: il Team di SIC al primo posto

Aragon 2021, caldo torrenziale, il Team di Stretto in Carena (SIC) si aggiudica il primo …