Guida alle elezioni universitarie 2021

Il 14 e il 15 luglio le studentesse e gli studenti dell’Università di Messina sono chiamati alle urne per le elezioni della componente studentesca agli organi collegiali dell’Ateneo. Si voterà anche per la componente relativa ai Dottorandi e Assegnisti di Ricerca e agli Specializzandi. In particolare, gli organi coinvolti sono: il Senato Accademico, il Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo (CDA), il Comitato Sovraintendente delle Attività Sportive Universitarie (CSASU), tutti i Consigli di Dipartimento e i Consigli di Corso di studio.

Le elezioni precedenti (2019) si sono svolte per la prima volta in via telematica; l’Ateneo messinese è stato il primo degli atenei siciliani pubblici ad utilizzare questa modalità. L’affluenza registrata è stata di 6296 (26,63%) studenti su 23578 aventi diritto.

Nel 2019 le associazioni universitarie, protagoniste delle elezioni studentesche, si sono raggruppate -per la competizione agli organi superiori (Senato, CDA e CSASU)- in due liste: “O.R.U.M.” e “Maestrale”. In occasione dell’imminente appuntamento elettorale, alcune associazioni di entrambi i gruppi hanno costituito una nuova coalizione, denominata “Genesi“, che sfiderà la coalizione “O.R.U.M.” per la conquista dei seggi in palio.

Andiamo a vedere nel dettaglio tutte le informazioni utili sugli organi e sui rispettivi candidati.

Senato Accademico

Il Senato accademico è organo di indirizzo e consulenza, che:

  1. esercita le competenze relative alla programmazione delle attività didattiche e di ricerca dell’Università;
  2. si esprime in relazione ai servizi per gli studenti e alla contribuzione studentesca;
  3. rappresenta il luogo di raccordo tra i vari Dipartimenti dell’Ateneo (i Direttori di Dipartimento sono membri del Senato)
  4. è presieduto dal Rettore ed è costituito dai rappresentanti di tutte le figure strutturate all’interno dell’Università.

La componente studentesca al Senato è composta da cinque membri. Alle elezioni del 2019 sono stati eletti Senatori gli studenti Calogero Collura (822 voti), Alberto Baldone (736) e Emanuele Faraone (576) della coalizione “Maestrale” (2847 totali) e gli studenti Andrea Muscarà (1161) e Ouahib Droussi (425) della coalizione “O.R.U.M.” (2770 totali). Il senatore Muscarà ha terminato in anticipo il suo mandato per il conseguimento del titolo di studio ed è stato sostituito dalla studentessa Alessandra Torre (410), della medesima lista.

Quest’anno i candidati alla carica di senatore sono (in ordine alfabetico per cognome):

  1. per la lista “O.R.U.M.“-> Fabio Bertolami, Simona Calabrese, Danilo Currò, Emanuele Faraone, Gabriele Freni, Emma Parisi, Pierluca Picciolo;
  2. per la lista “Genesi” -> Carlo De Leo, Rosario De Natale detto Saro, Guglielmo Gullifà, Costanza Pizzo detta Kos, Damiano Restuccia e Salvatore Varrica.

Oltre alla componente studentesca, verranno eletti un rappresentante dei Dottorandi e Assegnisti e un rappresentante degli Specializzandi. I candidati, che non sono suddivisi per liste, sono i seguenti:

  1. per i Dottorandi e gli Assegnisti -> Marco Carone, Antonio Centofanti e Sara Spinelli;
  2. per gli Specializzandi -> Laura La Fauci e Giuseppe Nirta.

Consiglio di Amministrazione dell’Università (CDA)

Il CDA ha due funzioni principali:

  1. è organo di indirizzo strategico, perché fissa gli obbiettivi a lungo termine e gli strumenti per raggiungerli;
  2. attua il controllo preventivo di compatibilità finanziaria nei casi previsti dallo Statuto.

Anche il CDA è presieduto dal Magnifico Rettore.

I rappresentanti degli studenti al CDA sono due. Nella precedente tornata elettorale sono stati eletti Vera Gregoli (2206 voti) della lista Maestrale (2684 totali) e Salvatore Marchiafava (1673) di O.R.U.M. (2483 totali). Il consigliere Marchiafava ha terminato in anticipo il mandato ed è stato sostituito da Eleonora Taranto (199), della medesima lista. Stessa situazione per la consigliera Gregoli, che dopo la laurea è stata sostituita da Daniele Masano, anch’egli successivamente decaduto in seguito al conseguimento del titolo di studio.

In occasione delle imminenti elezioni aspirano a far parte del CDA i seguenti candidati (in ordine alfabetico):

  1. per la lista “O.R.U.M.“: Samuele Famà, Vera Gregoli, Antonio Pagliaro e Chiara Princiotta;
  2. per la lista “Genesi“: Damiano Restuccia e Vittorio Silvestro.

Comitato Sovraintendente delle Attività Sportive Universitarie (CSASU)

Lo CSASU è l’organo istituito per lo sport; in particolare:

  1. sovrintende agli indirizzi di gestione degli impianti sportivi ed ai programmi di sviluppo della relativa attività sportiva;
  2. predispone i programmi di edilizia sportiva e formula le relative proposte di finanziamento secondo quanto previsto dalle leggi vigenti;
  3. definisce di intesa con gli Enti locali le modalità di utilizzazione degli impianti sportivi di cui i predetti Enti hanno la disponibilità.

Come nel caso del CDA, anche nel caso dello CSASU la componente studentesca è costituita da due membri. Alle elezioni del 2019 sono stati eletti Ludovico Irrera (1959 voti) della lista “Maestrale” (2603 totali) e Roberta Milo (1766) di O.R.U.M. (2475 totali). Quest’anno i candidati sono (in ordine alfabetico):

  1. per la lista “O.R.U.M.“: Fabio Bertolami, Gabriele Freni, Vera Gregoli e Emma Parisi;
  2. per la lista “Genesi“: Carlo De Leo, Costanza Pizzo detta Kos e Salvatore Varrica.

Il Consiglio di Dipartimento e il Consiglio di Corso di studio

Il Consiglio di Dipartimento è organo deliberativo, di indirizzo e di controllo ed esercita tutte le competenze relative alla programmazione delle attività del Dipartimento. Come nel caso degli organi centrali, i candidati sono raggruppati in liste. Ogni Dipartimento ha un numero specifico di studenti consiglieri in relazione al numero di iscritti. Anche in seno al Consiglio di Dipartimento sono presenti rappresentanti dei Dottorandi e Assegnisti e degli Specializzandi.

Il Consiglio di Corso di studio, invece, esprime pareri e formula proposte su questioni attinenti al corso di studio, come per esempio l’attivazione degli insegnamenti; inoltre esamina e approva i piani di studio, oltre a riconoscere i crediti formativi. A differenza di tutti gli organi già esaminati non vi sono liste, ma solo autocandidature.

Per il numero ingente di candidature, rimandiamo direttamente al documento dove sono riportati tutti i candidati, suddivisi per organo, dipartimento e liste, e al documento delle autocandidature.

Modalità di voto

Quest’anno le elezioni si svolgeranno con il sistema U-Vote Online (Cineca), che consente lo svolgimento di votazioni da remoto utilizzando dispositivi personali dell’elettore (smartphone, tablet e personal computer).

Le “urne” saranno aperte dalle ore 9,00 alle ore 19,00 mercoledì 14 e dalle ore 9,00 alle ore 14,00 giovedì 15.

La procedura per votare è semplice; bisogna seguire questi semplici passaggi:

  1. andare sul sito ;
  2. accedere con le credenziali di esse3;
  3. controllare la propria identità e confermarla;
  4. selezionare i vari organi e votare secondo le seguenti modalità.

Per gli organi superiori sarà possibile esprimere una sola preferenza per ciascun organo; l’elettore dovrà prima spuntare il contrassegno della lista e successivamente il candidato o la candidata prescelta. Sono validi i voti di lista nel caso in cui venga selezionato solo il contrassegno della lista, senza individuare alcun candidato.

Per quanto concerne le elezioni dei Consigli di Dipartimento, invece, l’elettore potrà esprimere un massimo di tre preferenze per candidate e candidati appartenenti alla medesima lista, rispettando l’alternanza di genere (due uomini e una donna, una donna e un uomo, un uomo e una donna).

Per le elezioni con candidatura diretta (Consiglio di Corso di studio e elezioni dei Dottorandi e Assegnisti e degli Specializzandi) l’elettore manifesta il proprio voto, selezionando il nominativo del candidato prescelto.

I candidati agli Organi Superiori

Concludiamo la nostra guida con le foto di tutti i candidati agli Organi Superiori. Buone elezioni!

O.R.U.M.

Genesi:

 

Redazione UniVersoMe

Leggi Anche...

Convegno “Mafie tra continuità e mutamento: analisi, esperienze, narrative”: intervista alla dott.ssa Rossella Merlino

Nei giorni 27 e 28 settembre si svolgerà il convegno “Mafie tra continuità e mutamento: analisi, …