Home / Cus Sport / Esordio in Serie A2 vincente per il Cus Unime che regola in rimonta l’Arechi Salerno

Esordio in Serie A2 vincente per il Cus Unime che regola in rimonta l’Arechi Salerno

CUS Unime – Pallanuoto

Vittoria di carattere degli universitari che, sotto di 4 nel primo parziale, con grande orgoglio recuperano la partita e sospinti dal pubblico di casa trovano i primi storici tre punti in Serie A2. Tra le note positive di giornata l’importante reazione dei gialloblu e la bella cornice di appassionati che ha gremito le tribune della cittadella sportiva universitaria.

Buona la prima per il CUS Unime che  conquista i suoi primi storici 3 punti in Serie A2 contro la Tgroup Arechi Salerno, tanto meritati quando sofferti, ottenuti al termine di una rimonta di carattere davanti ad un bellissimo pubblico che ha guidata gli universitari fino a firmare una piccola impresa all’esordio. Troppo contratta la squadra messinese all’inizio che, però, superati i minuti iniziali riesce ad imporre ritmo e gioco agli avversari, costruendo poco alla volta un’importantissima e meritata rimonta che porta punti importanti e tanto entusiasmo.

Partenza difficile per il CUS che, pronti via, si trova subito sotto per mano di De Rosa, abile a recuperare una palla persa in mezzo al campo dai messinesi ed a trafiggere Spampinato. Pagano lo scotto dell’emozione i padroni di casa che non riescono ad imbastire azioni degne di nota ed in avanti il terminale offensive Klikovac, stretto nella morsa di marcature serratissime ed al limite del regolamento, non riesce a mettersi in evidenza. Più arrembante, invece, la squadra ospite che in maniera lucida riesce ad imbrigliare i gialloblu ed a prendere il largo nel punteggio, prima con la seconda rete di De Rosa e poi con la doppietta di Vukasovic, che realizza su una bella palombella a giro e poi su rigore.

Sul 4-0, però, gli uomini allenati da Naccari cambiano decisamente atteggiamento ed iniziano ad incidere in maniera netta sulla partita. La svolta decisiva si ha quando, a 14 secondi dalla prima sirena, Parisi trova un gran gol da fuori, una rete che scuote prima dell’intervallo e da il là alla rincorsa casalinga.

Secondo parziale ricchissimo di emozioni: la squadra di casa, nonostante il passivo, è viva e, scrollatasi di dosso l’emozione dell’esordio, poco alla volta si avvicina agli ospiti trascinata dall’incontenibile capitano Cusmano che, con una personale tripletta rimette in piedi la partita. A 6.03 una splendida controfuga del mancino di casa vale il -2. Il 7 messinese si ripete poco dopo con la rete del momentaneo -1 (3-4). Reagisce tempestivamente la squadra ospite che trova la rete del +2 con Gregorio al quale, però, replica immediatamente Cusmano con un alzo e tiro imparabile dai 5 metri che trafigge Noviello e riporta sul -1 i messinesi. Ci crede fortemente il team universitario che chiude in avanti il secondo parziale, costringendo Salerno nella propria metà vasca con ben cinque azioni consecutive che, però, non portano il risultato sperato.

Al cambi vasca, sul risultato di 5-4 in favore degli ospiti, la partita è vivissima: gli animi si surriscaldano, la carica agonistica sale e, finalmente arriva il definitivo sorpasso dei gialloblu, siglato a meno di un minuto dall’inizio da Condemi. Risponde l’Arechi che, su rigore causato dall’espulsione di Giacoppo per ingresso irregolare, si porta di nuovo avanti con Gregorio. Il conteggio delle espulsioni è pareggiato poco dopo, quando l’arbitro manda negli spogliatoi il salernitano Vukasovic per simulazione. A 4.27 arriva la prima perla di Klikovac: in mezzo a due, sulla linea dei due metri avversari, il montenegrino si gira e si procura un rigore pesantissimo, che Sacco riesce a trasformare portando i suoi nuovamente sul pari. A 39 secondi dalla terza sirena, finalmente, gli sforzi dei padroni di casa vengono premiati. Questa volta tocca a Provenzale far esplodere la tribuna e, con un bel destro da posizione 5, riesce a siglare la marcatura del momentaneo 7-6 con il quale si chiude la penultima frazione.

Nell’ultimo quarto sale in cattedra Klikovac, abile in attacco ma anche decisivo in diversi momenti in fase difensiva. A 6.51 lo straniero cussino si procura un rigore che Sacco trasforma (8-6). Risponde prontamente De Rosa ma, poco dopo, arriva la prima esultanza in gialloblu del montenegrino, abile a farsi trovare pronto sul primo palo in uomo in più a termine di un’azione ben orchestrata dagli universitari (9-7). Salerno prova in tutte le maniere a rimettersi in carreggiata ma la difesa tiene benissimo, con Spampinato che più volte chiude la porta agli avversari. Quando poco dopo il portiere ospite viene espulso per proteste e Klikovac scrive i titoli di cosa siglando la rete del +3 i messinesi, finalmente, possono tirare un sospiro di sollievo. Nei minuti finali c’è ancora spazio per le emozioni (Sacco sigla il + 4 (11-8) e Gregorio accorcia sul -3 a 26 dalla fine) ma il risultato non cambia ed i gialloblu posso brindare con i propri tifosi alla prima storica vittoria in Serie A2.    

Soddisfatto per i primi tre punti il tecnico cussino, Sergio Naccari: “Sicuramente sono molto soddisfatto perché abbiamo conquistato dei punti importanti e, soprattutto, per come sono arrivati. Benissimo la reazione della squadra che, sotto di 4-0, non ha mollato ed è riuscita ad arrivare al sorpasso ma partite come questa ci dimostrano che si tratta di un campionato complicatissimo. Dovremo guardare, dunque, partita dopo partita e dare il massimo in ogni occasione. Tra le note più belle vedere cosi tante persone in tribuna. La città comincia a rispondere ed avremo bisogno di tutti questi tifosi perchè ci aspetta un campionato bellissimo e tutti sicuramente potremo divertirci insieme”.

Cus Unime – Tgroup Arechi Salerno: 11-8 (1-4, 3-1, 3-1, 4-2)

Cus Unime: Spampinato, Maiolino, Spizzica, Provenzale 1, Condemi 1, Cusmano 3 (k), Giacoppo, Ambrosini, Sacco 3, Klikovac 2, Parisi 1, Vinci. All. Sergio Naccari

Tgroup Arechi Salerno: Noviello, Siani, Mattiello (k), Landi, Vukasovic 2, Apicella, Spinelli L., Iannicelli, Gregorio 3, Calì, Mutariello, De Rosa 3, Spinelli R. All. Nebojsa Milic

Arbitri: Boccia e Iacovelli di Roma

di Leo Berti

Leggi Anche...

Cus Unime in trasferta a Catania alla ricerca di punti importanti

Cerca il primo brindisi in trasferta la formazione cussina sul campo della Polisportiva Muri Antichi …

Condivisioni