UniMe: le novità e i traguardi di luglio

UniMe non si ferma 

L‘Ateneo messinese ha raggiunto tantissimi nuovi traguardi nell’ultimo periodo, valorizzando e potenziando importanti collaborazioni e ampliando la sua squadra.

UniMe e “Mayo Clinic College of Medicine and Science”

Siglato l’accordo di cooperazione tra UniMe e il “Mayo Clinic College of Medicine and Science” che permetterà a docenti e studenti di partecipare reciprocamente a numerose opportunità professionali e formative riguardanti la didattica, la ricerca e la cura del paziente.

Fonte: college.mayo.edu

“Con questa sigla annualmente saranno offerti programmi di scambio per favorire la formazione di medici dotati delle conoscenze multidisciplinari teorico-pratiche e metodologiche per la promozione della salute, la prevenzione e la cura delle malattie in un contesto internazionale. La Mayo Clinic, tra l’altro, secondo la classifica stilata da U.S.News per il 2019/20, è il migliore ospedale americano” – ha sottolineato il prof. Antonino Germanà Prorettore all’Internazionalizzazione.

Inaugurazione di nuovi locali al Policlinico

Presso l’A.O.U. Policlinico “G. Martino” si è svolta la cerimonia di inaugurazione della nuova Stroke Unit al Padiglione E, della nuova T.I.P.O. (Terapia Intensiva Post Operatoria) al Padiglione F, del nuovo Hospice di Oncologia e del nuovo reparto di Ematologia entrambi al Padiglione H.

Fonte: unime.it

“In un certo senso, la giornata di oggi vuole testimoniare la voglia di ripartenza ed il senso di comunità che, in questo ospedale, si impegna, lavora e fonde insieme cura al paziente, didattica e ricerca”– ha affermato il Rettore prof. Salvatore Cuzzocrea il giorno dell’inaugurazione.

Si prospettano infatti nuovi scenari per gli studenti che presso il nosocomio universitario svolgono attività di formazione e tirocinio.

IL DAI rientra nell’AOPI

Prestigioso ed importante riconoscimento per il DAI Materno Infantile del Policlinico Universitario che è stato chiamato a far parte dell’Associazione Ospedali Pediatrici Italiani (AOPI).  Questa associazione, attiva in Italia da oltre 10 anni, è costituita dai più prestigiosi centri di alta specialità dedicati all’Area Materno-Infantile (Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Ospedale Gaslini, Ospedale Meyer etc).

Fonte: aopi.it

Gli obiettivi dell’attività dell’AOPI sono costituiti dalla promozione dello sviluppo culturale, scientifico e gestionale delle strutture assistenziali dedicate alla cura del bambino e del soggetto in età evolutiva. Inoltre, essa costituisce un punto di riferimento per le Istituzioni nella pianificazione, programmazione ed organizzazione delle politiche sanitarie pediatriche.

UniMe e SIFI annunciano programma congiunto di Alta Formazione e Ricerca

L’Università di Messina e la SIFI, la principale società farmaceutica oftalmica italiana, annunciano di aver sottoscritto un accordo di collaborazione pluriennale per sviluppare programmi congiunti di alta formazione e ricerca in diverse aree scientifiche di interesse comune.

SIFI stabilimento

In particolare, UniMe e SIFI hanno convenuto di procedere alla costituzione di una Piattaforma congiunta integrata di ricerca e formazione con il fine di rafforzare le sinergie nell’ambito della costituzione di profili professionali altamente specializzati e della crescita delle competenze necessarie per far fronte a programmi di ricerca e sviluppo per il futuro.

UniMe nel Consorzio Fabre per la sicurezza di ponti e viadotti

L’Università di Messina con ENEA e  i Politecnici di Torino e Milano e le Università di Pisa, Padova, Perugia, Camerino e della Campania hanno dato vita al Consorzio Fabre.

Logo del consorzio Fabre

Mettendo in campo gli esperti più qualificati e le tecnologie più avanzate, potranno monitorare e valutare lo stato di salute delle infrastrutture stradali del nostro Paese. Un altro obbiettivo è promuovere e coordinare le attività che riguardano la classificazione del rischio strutturale e ambientale.

In particolare, il prof. Eugenio Guglielmino, docente del Dipartimento di Ingegneria UniMe, e i delegati delle altre istituzioni coinvolte valuteranno i vari rischi e promuoveranno la verifica, il controllo e il monitoraggio delle infrastrutture.

UniMe e S.A.M.O. Club 

È stata rinnovata la convenzione tra UniMe e S.A.M.O. Club – Scuderia Antichi Motori Messina con la quale saranno finanziate due borse di studio a scopo di ricerca dell’importo di 500 euro ciascuna rivolte a studenti meritevoli, laureandi e laureati, presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università.

Fonte: samoclub.it

Garantita inoltre la possibilità per gli studenti UniMe di iscriversi al tesseramento dell’A.S.I. (Automotoclub Storico Italiano) – con cui S.A.M.O. è federata – al costo annuale di € 80,00.

I docenti UniMe

Anche i professori dell’Ateneo peloritano hanno continuato a distinguersi e hanno raggiunto nuovi riconoscimenti, orgoglio per l’Università.

Prorettrici al “Welfare e alla Politiche di genere” ed ai “Servizi agli studenti”

Le professoresse Giovanna Spatari e Roberta Salomone, si sono insediate rispettivamente in qualità di Prorettrice al Welfare e alla Politiche di genere e Prorettrice ai Servizi agli studenti.

Le prof.sse Giovanna Spatari e Roberta Salomone

“Accolgo con entusiasmo questa nomina – ha dichiarato la prof.ssa Spatari – che testimonia la sensibilità del Rettore nei confronti delle tematiche connesse alle Politiche di genere che, negli anni hanno visto l’Ateneo impegnato nell’organizzazione di molte iniziative e giornate dedicate. É stato fatto molto nel tempo, ma questo incarico dona ulteriore impulso per realizzare tante altre attività di sensibilizzazione e non solo.”

“Sono felice di aver ricevuto questa responsabilità – ha aggiunto la prof.ssa Salomonee sono consapevole del grande lavoro che l’Università di Messina ha sin qui svolto per ampliare i servizi agli studenti.”

Associate editor della rivista Ecotoxicology and Environmental Safety

La professoressa Caterina Faggio, associata del Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali, è stata nominata associate editor  per meriti scientifici,  per la rivista internazionale Ecotoxicology and Environmental Safetyedita da Elsevier.

La professoressa Caterina Faggio

Ecotoxicology and Environmental Safety è una rivista multidisciplinare di massima importanza in termini di impatto nel settore dell’ecotossicologia,  della chimica ambientale e dell’epidemiologia inerente.

Relatore della sezione “Strade Maestre” del portale Treccani

Il professor Fabio Ruggiano, ricercatore di Linguistica italiana presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne, fa parte dei relatori della sezione “Strade Maestre” del portale Treccani Scuola.

Il professor Fabio Ruggiano

In particolar modo le due videolezioni che lo vedono protagonista approfondiscono i modi di rappresentare il parlato all’interno dei testi letterari, da Alessandro Manzoni a Marco Missiroli, e le interferenze tra il parlato e lo scritto nei testi tipici di Internet.

Georgiana Florea

Leggi Anche...

Open Day UniMe 2020 – Digital Edition: Giorno 2

Si terrà domani il secondo appuntamento (tre in totale) dell’Open Day UniMe – Digital Edition. …