Eventi

Sfera no stop, Famoso profuma già di platino

Famoso, nuovo progetto di Sfera Ebbasta, è già considerato un successo internazionale: l’ennesimo riscatto del rapper di Cinisello che, partendo da zero, si sta progressivamente togliendo grosse soddisfazioni. Voto UVM: 4/5

È il 27 Ottobre quando su Amazon Prime Video sbarca in esclusiva assoluta il music-film Famoso, regia di Pepsy Romanoff, direttore già di ottimi progetti come quelli di Vasco Rossi. Il documentario anticipa un po’ il disco pieno di collaborazioni internazionali.

La pellicola inizia raccontandoci come il giovane Gionata Boschetti (nome vero dell’artista) una sera, riunitosi a cena con i suoi amici al Mc Donald’s, fra cui il braccio destro e producer Charlie Charles, avesse già le idee ben chiare sulla strada da seguire che lo avrebbe portato al successo.

Il beatmaker Charlie Charle racconta che quello che lo colpì subito di Sfera fu la sua determinazione per la musica:

Da quel giorno abbiamo stabilito che ogni settimana lui sarebbe venuto da me il venerdì. Rimaneva lì, registravamo la sera poi dormiva sul divano dello studio e il giorno dopo tornava a casa.

Non è stato tutto rose e fiori per il trapper, come raccontano lui stesso e sua madre all’inizio del film: «Gionata prima di diventare un’artista di successo ha lavorato come barista e stagista elettricista» e solo nel tempo libero riusciva a coltivare, con estrema perseveranza, il suo amore per la musica, raccontando la sua vita a Cinisello Balsamo.

Copertina del film – Fonte: primevideo

Fresco di piazza dedicatagli nel posto che l’ha cresciuto, Sfera è pronto a tornare in vetta alle classifiche con Famoso, disco omonimo del film, appena rilasciato.

Il disco apre le porte con il singolo rilasciato qualche giorno prima, Bottiglie Privè. Il brano, unico beat prodotto da Charlie Charles, vuole trasmettere all’ascoltatore la capacità di Sfera nel restare sempre lucido senza lasciarsi sopraffare dal successo.

A seguire Abracadabra, le sonorità di Junior K sono veramente impressionanti. Sfera compie un ottimo lavoro di scrittura e non sfigura dinanzi ad un mostro sacro dell’hip hop americano come Future. Terzo brano, Baby con un super J Balvin, classico pezzo reggaeton, Non è il tipo di musica che prediligo, ma la canzone è curata con la massima precisione.

Cover del disco –  fonte: Instagram.com

Le sonorità di questo disco sono molto made in USA, e lo saranno per tutto l’album, come si nota dal quarto pezzo Macarena, feat. Offset, rapper membro dei Migos: uno dei brani che ho apprezzato di più. Hollywood con Diplo, quinta canzone, l’ho ascoltata parecchie volte in più, cattura per la semplicità che ti lascia. Il mixing di Diplo non avrebbe potuto non impressionare.

Sesto brano, Tik Tok con Marracash e Guè Pequeno, produzione di Drillionaire. Sembra di fare un passo indietro nel tempo, alle sonorità di XDVR, primo album dell’artista. La traccia trasmette moltissima cattiveria, elemento fondamentale che fa comprendere quanto Gionata sia abile nel variare così facilmente stili diversi. Marra scrive una buona strofa, ma non a livello di Guè; nel complesso, considerando che il disco è internazionale, collaborazione azzeccata in pieno. Neanche il tempo di omaggiare Tik Tok, che si presenta sul palcoscenico Male. Brano molto intimo per Sfera, da mettere nella lista preferiti di Spotify, hit destinata al successo.

Ottavo brano, altro capolavoro di Junior K, altra hit di Sfera, Giovani Re: è solo una questione di tempo prima che diventi l’ennesimo successo passato in radio. Gelosi, nono brano, conferma che Junior K sta facendo incredibilmente bene, però è un pezzo che personalmente non mi fa impazzire: lo trovo parecchio monotono, in particolare il ritornello. Quando è partita 6 A M ho cominciato seriamente a pensare che fosse una sveglia, l’unica traccia di Famoso da scartare.

Sfera Ebbasta e Steve Aoki in studio – Fonte: @sferaebbasta

Migliore di gran lunga l’undicesimo brano, Salam Alaikum, con il rapper marocchino 7ari ed il gigantesco Steve Aoki. Canzone molto bella, una delle migliori collaborazioni che Sfera potesse fare dopo Tik Tok.

Penultima canzone, altra collaborazione internazionale, Gangang con Lil Mosey. Non è il genere di rap che prediligo ma non si può non notare come la canzone presenti validissimi motivi per stabilizzarsi in vetta alle classifiche. Dulcis in fundo, $€ Freestyle: quanta cattiveria, le sonorità di questo tipo sono le migliori.

Ecco la tracklist completa:

1) Bottiglie Privè, produced by Charlie Charles
2) Abracadabra (feat.Future) produced by Junior K
3) Baby (feat. J Balvin) produced by Sky Rompiendo
4) Macarena (feat.Offset) produced by London On Da Track
5) Hollywood, produced by Diplo
6) Tik Tok (feat. Marracash & Guè Pequeno) produced by Drillionaire
7) Male, produced by Drillionaire
8) Giovani Re, produced by Junior K
9) Gelosi, produced by Junior K
10) 6 AM, produced by Junior K
11) Salam Alaikum (feat. 7ARI & Steve Aoki) produced by Steve Aoki
12) Gangang (feat.Lil Mosey) produced by Drillionaire
13) $€ Freestyle, produced by $€

 

Sfera non risparmia nessuno: ma, in fondo, come potrebbe con la cattiveria e l’insaziabile fame che ancora oggi possiede?

Francesco Maria Lui

Foto di copertina: youtube.com

Leggi Anche...

Oltre la notte, un thriller introspettivo per raccontare il terrorismo

In questo 2020 dilaniato dalla pandemia da Coronavirus, non avremmo mai potuto pensare che ci …