Eventi

Silica bags : a cosa servono?

Silica_gel_bagsA chi non è mai capitato di trovare all’interno di capi d’abbigliamento o di altri prodotti commerciali, delle bustine contenenti queste microsfere di gel di silicio? Magari le abbiamo anche buttate nel cestino, ignorandone così il loro pratico utilizzo per le attività quotidiane? Insomma chi non si è mai chiesto “Ma a che c**** servono ste cose???”. Bisogna innanzitutto dire che il Gel di silicio è un prodotto disidratante di sintesi ottenuto dal biossido di silicio, esso ha una elevata capacità di assorbimento dell’umidità, per questo viene adoperato per applicazioni che vanno dal professionale (prodotti da trasporto, farmaci, prodotti di pelle, integratori, strumenti elettronici ecc.) al privato, ve ne illustiamo oggi alcuni esempi.

Salvare uno smartphone caduto in acqua. Se sei disperato perché ti è appena caduto lo smartphone (non impermeabile) nell’acqua, puoi cercare di mantenerlo in “vita” attraverso il gel di silicio, basta togliere la sim e la batteria e riporre lo smartphone all’interno di un sacchetto delle microsfere, così almeno potrai dire “Almeno c’ho provato”.

Per alcune ragazze, ma non si fanno esclusioni di sesso, questa applicazione si rivelerà molto utile. Si possono infatti adoperare le silica bags per allontanare l’umidità dai trucchi e dai prodotti cosmetici mantenendone la loro qualità.Uno tra i metodi di utilizzo a mio avviso più pratici è quello che ha come soggetto l’ombrello. Personalmente mi è capitato molte volte che dopo aver utilizzato l’ombrello sotto, i sempre più diffusi diluvi universali, si sia impregnato d’acqua, sgocciolando dappertutto e facendo inveire i miei genitori, per prevenire questo disastro si possono utilizzare le ormai nostre fedeli amiche microsfere di silicio che asciugheranno l’ombrello facendolo smettere di sgocciolare e placando l’ira familiare.

Per chi invece è un assiduo frequentatore di palestre o svolge delle estenuanti attività fisiche, sa che quando arriverà a casa sarà, pur contro il suo volere, investito dalla “piacevole” fragranza che le scarpe hanno assunto. Per salvaguardare il vostro olfatto e di chi vi sta vicino, si possono usare le magiche microsfere che “miracolosamente” riusciranno ad assorbire il fetore delle scarpe da ginnastica, diciamo una sorta di deodorante per scarpe. Per preservare documenti importanti, come la futura laurea (si spera), o fotografie cartacee, basta porre uno di questi sacchetti di silicio ed il gioco è fatto, via libri e fogli ingialliti dall’umidità! .

Chi guida la macchina, specialmente d’inverno, sa che dovrà affrontare un terribile nemico, parliamo dell’appannaggio dei vetri. Per riuscire a sconfiggerlo bisogna semplicemente porre sul cruscotto uno o più sacchetti di biossido di silicio ed avrete vinto. Si tiene presente che queste microsfere si possono rigenerare (per un certo numero di volte) mettendole per 5 minuti nel microonde. L’utilizzo di queste bustine, oltre alle applicazioni pratiche, è uno dei tanti metodi che possiamo utilizzare per la salvaguardia del nostro ambiente (tema ormai divenuto quotidiano), quindi perché non utilizzarle? Se conoscete altri tipi di applicazioni pratiche mediante il gel di silicio o altri metodi pratici per preservare il nostro ambiente commentate e condividete, grazie per la lettura.

Riccardo Figliozzi

di Redazione UniVersoMe

Avatar

Leggi Anche...

Russia, rallentamento di Twitter, prime avvisaglie di un “internet sovrano”

Uno degli obiettivi che il governo russo si è posto dal ritorno al potere di …