Home / Eventi / Indiegeno Fest 2018 al Golfo di Patti: tutte le location e gli artisti

Indiegeno Fest 2018 al Golfo di Patti: tutte le location e gli artisti

Sette giorni e ben quattro diverse località tra la spiaggia, il centro di un paese ricco di storia, e uno dei più bei teatri di epoca greca. Indiegeno è un Festival tutto siciliano che raccoglie il meglio delle proposte della musica indipendente e le mette a dialogare con un territorio che porta lo spettatore ad immergersi a contatto diretto con la natura e le bellezze artistiche.

La prima edizione, cinque anni fa, nel 2014, è stata voluta da Leave Music per valorizzare l’area del Golfo di Patti, e per questo è stato scelto, fin da subito, il Teatro Greco di Tindari come palco dove fare esibire nomi rilevanti del panorama musicale italiano: da qui sono passati, tra gli altri, gli Afterhours, Eugenio Finardi, Carmen Consoli, Marta sui Tubi, Brunori Sas, Niccolò Fabi, Dente e Motta.

Quest’anno l’offerta diversificata si mostra all’altezza aderendo ai gusti di un pubblico eterogeneo. Non soltanto musica, dicevamo, ma anche (ri)scoperta degli ambienti e delle tradizioni tipiche della cucina locale. Oltre ai concerti, si svolgeranno laboratori, mostre e performance. Le escursioni, organizzate dall’Associazione PFM, durante i giorni del festival, porteranno ad esplorare la zona costiera alla scoperta di sentieri da percorrere a piedi o aggirare via mare.

In collaborazione con la 9° edizione della Notte della Cultura, promossa da Officina delle Idee, la rassegna avrà inizio stasera nel centro storico di Patti. Dopo le visite gratuite ad alcuni ambienti caratteristici del borgo, ad esibirsi alle 22.30, ci sarà la cantante Giulia Mei, vincitrice del Premio Lauzi, seguita dal cantautore Francesco Anselmo, candidato alla targa Tenco.

Il 4 e il 5, sempre nella stessa location, sarà la volta di numerosi giovani. Il cantautore calabrese CIMINI presenterà il disco La legge di Murphy, mentre Mirkoeilcane, vincitore del Premio della Critica a Sanremo 2018, farà tappa a Patti per il suo tour. Attesi anche Bianco e Danilo Ruggero, oltre ai cantanti di Officina delle arti Pier Paolo Pasolini, laboratorio che include artisti provenienti da tutta Italia, che comparirà anche nella line up del giorno successivo, quando toccherà ai gruppi salire sul palco: musica peruviana, garage anni ‘60 e psichedelia coi Joe Victor, i Caltiki e Cacao Mental. Le escursioni, previste alle 17, invece, porteranno a Montagnareale, al Mulino di Capo (4 agosto), alla antica Domus romana di Patti (5 agosto) e alla Cattedrale, dove si farà visita anche alle spoglie mortali di Adelasia, madre di Ruggero II.

Il 6 e il 7 si andrà sul litorale di Patti Marina per Indigeno On the Beach. Lunedì sera il rapper Gemitaiz presenterà le canzoni dell’album Davide. Nello stesso giorno suonerà il duo Frenetik&orang3 e la cantautrice alternative pop CRLN. Tra i live più attesi, il 7 agosto, quello di Cosmo, in giro per festival lungo la penisola con uno spettacolare concerto fatto di luci e coriandoli. A introdurre i Giorgieness e a conclusione, fino a notte fonda, il Djset di La Pineta. Il trekking pomeridiano (il 6) condurrà lungo le rovine di una città medioevale abbandonata dando, a chi volesse, la possibilità di effettuare un volo in parapendio. Il 7 sarà invece organizzata un escursione via mare dalle Grotte di Mongiove a Capo Tindari.

L’8 agosto tutti alla Riserva di Marinello muniti di torce e teli per assistere al Secret Artist, la cui indentità ancora è da svelare. Introducono la serata i Bottega Glitzer, di ritorno ad Indiegeno. Come ogni anno al Teatro Greco di Tindari si svolgerà il concerto conclusivo: sullo sfondo del tirreno e del cielo stellato, il 9 agosto, Maria Antonietta e Tommaso Di Giulio apriranno ai The Zen Circus

Dettagli e biglietti su: http://www.indiegenofest.it/

Eulalia Cambria

di Eulalia Cambria

Leggi Anche...

Le 5 cose che mancano di più al messinese fuorisede

  Conduce spesso una vita di stenti, ogni giorno affronta eroicamente l’integrazione in un mondo …

Condivisioni