Home / In Evidenza / TRX: i vantaggi dell’allenamento in sospensione

TRX: i vantaggi dell’allenamento in sospensione

Quando parliamo di allenamento in sospensione, parliamo di una moderna tenica di fitness che fa parte dell’allenamento funzionale. TRX è l’acronimo di “Total Resistance Exercise” e si tratta uno strumento estremamente utile e versatile che può essere utilizzato per allenare praticamente qualsiasi parte del corpo.
Questo metodo di allenamento, nato un po’ per caso, fu ideato da un militare americano che non aveva a disposizione pesi per allenare le sue truppe, ma solo corde per paracadutismo, infatti il TRX è costituito da cavi, cinghie e maniglie che ti danno la possibilità di allenarti sfruttando la forza di gravità e avendo come unico sovraccarico il peso del tuo corpo.
Lo strumento in sé è molto economico,e può essere usato sia in casa, che fuori, e con un unico attrezzo è possibile allenare tutto il corpo. E’ un allenamento adatto davvero a tutti, uomini e donne, sportivi e non, giovani e anziani, ma anche a chi ha problemi articolari e a chi è in forte sovrappeso, proprio perché uno dei vantaggi dell’allenamento in sospensione è che non stressa né legamenti né articolazioni.
Un altro dei vantaggi di questo strumento è che è facile da trasportare, una volta ripiegato occupa poco spazio, lo si può portare e utilizzare ovunque.
I punti di acoraggio del TRX possono essere:

  • traverse
  • ringhiere
  • alberi
  • porte
  • recinzioni
  • ganci a parete

in poche parole, un punto qualsiasi che sia abbastanza resistente da sostenere il peso del tuo corpo.

Il TRX è un allenamento funzionale che favorisce il lavoro dei muscoli profondi.
Gli esercizi sia a terra che in piedi, sfruttano la forza di gravità e il peso corporeo come carico, allo scopo di migliorare forza, resistenza, equilibrio, e richiede un controllo perfetto del sistema muscolare e della postura.
La specificità dell’allenamento in TRX è quella di far lavorare il corpo in stabilità, con le mani o i piedi che non toccano terra ma si trovano ancorati alle maniglie. Questa instabilità che si viene a creare durante i movimenti, ti permette di allenare, insieme alla parte del corpo maggiormente interessata in quel momento, anche altri muscoli, come per esempio gli addominali, continuamente utilizzati poiché aumentano la stabilità richiesta durante l’allenamento.
La sfida risiede proprio nel riuscire a stabilizzare il corpo per realizzare ogni esercizio.
I benefici del TRX – riattiva il metabolismo, ti permette quindi di bruciare molti grassi.
Migliora la postura e la core stability, perchè rinforza la cintura addominale e ti permette di raggiungere questi obiettivi:

  • dimagrire
  • aumentare la massa muscolare
  • avere maggiore resistenza
  • tonificare
  • avere la pancia piatta
  • migliorare l’equilibrio
  • riprendere l’allenamento dopo un trauma.

Le cinghie di nylon solo molto resistenti al punto da poter sostenere qualsiasi peso corporeo e garantire l’allenamento in tutta sicurezza.
Una delle peculiarità di questo tipo di allenamento è quella di aiutare anche quelle persone che hanno difficoltà a svolgere alcuni esercizi, perché con il TRX c’è la possibilità di svolgere degli allenamenti assistiti, grazie appunto all’ausilio delle cinghie, che ci sgravano di parte del peso del nostro corpo. Ad esempio lo squat può essere eseguito con maggiore facilità.
Altro vantaggio è quello di rendere molto vario l’allenamento, potendo alternare esercizi di tonificazione ad altri aerobici, facendo lavorare sia i muscoli che il sistema cardiovascolare.
Questo è un attrezzo che possono usare praticamente tutti, ma ovviamente lo mancano le accortezze da adottare.
Meglio non iniziare l’allenamento da zero, meglio guardare prima delle video lezioni o anche meglio prendere qualche lezione in palestra da un insegnante certificato. IL TRX è un attrezzo instabile, quindi è importante saper usare bene le cinghie e avere un buon controllo del proprio corpo, durante tutto lo svolgimento degli esercizi.

I 3 principi base del TRX

  • TRX: principio dell’angolo
    Cambiando l’angolazione del corpo, puoi intensificare la difficoltà dell’esercizio.

Negli esercizi in piedi, più avvicini i piedi al punto di fissaggio del TRX, più aumenti la difficoltà.

Invece, per rendere l’esercizio più facile, allontanati dal punto di ancoraggio.

  • Il principio di stabilità


Negli esercizi in piedi, maggiore è la base di appoggio, minore sarà la difficoltà.

Per aumentare il livello di difficoltà, puoi posizionarti a piedi uniti o con una gamba sollevata in avanti.

Per rendere l’esercizio più facile, invece, divarica le gambe.

  • Il principio del pendolo


Per gravità, il TRX tende naturalmente verso il basso sotto il punto di ancoraggio.

Se il corpo si trova oltre il punto di ancoraggio, la gravità fa ondeggiare il TRX in direzione del movimento e facilita l’esercizio.

Al contrario, se viene superata la posizione neutra, la gravità avrà una forza contraria e renderà l’esercizio più difficile.

   Giusi Villa

Leggi Anche...

Con l’app DreamLab diventi parte attiva nella lotta contro il cancro (mentre dormi)

L’estate è ormai iniziata da molto, almeno secondo il calendario, la sessione estiva è terminata …