Eventi

Il Gran Gala Taobuk: l’entusiasmo al Teatro Antico

Nella meravigliosa cornice del teatro antico di Taormina, per nulla scalfita dalle disposizioni delle norme anticontagio, si è tenuta ieri la serata di gala di Taobuk, il festival del libro ideato nel 2011 da Antonella Ferrara. A presentare l’evento il giornalista del TG1 Rai Alessio Zucchini e la stessa Antonella Ferrara, presidente e direttore artistico del festival.

© Foto di Cristina Geraci

Una sfilata di giganti internazionali per una grande serata di letteratura, musica e cinema, che ha visto sul palco – premiati con il Taobuk Award for Literary Excellence Mario Vargas Llosa e Svetlana Aleksievič, Premi Nobel per la Letteratura nel 2010 e nel 2015, e Giorgio Montefoschi, Premio Strega nel 1994. Mentre Vargas Llosa ha risposto in modo molto acuto alle domande sulla politica e la società contemporanea, auspicandosi la non rielezione di Donald Trump e la comparsa sulla scena internazionale di un leader più simile a Nelson Mandela, la biellorussa Svetlana Aleksievič ha commentato con evidente patimento il difficile momento storico che il suo paese sta attraversando, sottolineando il ruolo cardine che le donne stanno avendo nelle vigorose proteste contro Lukašėnko. A Giorgio Montefoschi il compito di rispondere alle domande su temi quali l’amore e bellezza, ma soprattutto sul motore dell’entusiasmo: il desiderio, argomento che lo scrittore ha indagato nel suo ultimo romanzo.

© Foto di Cristina Geraci

Ampio spazio anche alla musica più raffinata: accompagnati dall’Orchestra Sinfonica Siciliana, partner del Festival, si sono esibiti: Brunori SAS, musicista, produttore e cantautore calabrese, vincitore dei premi Tenco e Nastro d’argento 2020; il violoncellista Mario Brunello; il soprano russo Ekaterina Bakanova.
Insieme a Brunori SAS e Mario Brunello, il Taobuk award è stato consegnato anche al maestro Pupi Avati, prolifico regista del cinema italiano che brillantemente ha spaziato nella sua lunga carriera dalla commedia al genere horror (che per i suoi film preferisce definire “gotico”). Avati come sempre si dimostra il narratore a tutto tondo quale lui è, intrattenendo e divertendo il pubblico con i suoi aneddoti divertenti, che sono vere e proprie fonti di ispirazione.

© Foto di Cristina Geraci

L’armonia delle note dell’Orchestra Sinfonica Siciliana si è resa plastica nei gesti e nei passi dei ballerini Alessio Carbone, Davide Dato, Letizia Galloni e Andrea Sarri. A loro ed al soprano Bakanova sono stati assegnati i premi speciali del Taobuk, realizzati dagli orafi Alvaro e Correnti. Anche quest’anno non è mancato il premio di TIM, main sponsor della manifestazione, consegnato dal Chief strategy della compagnia telefonica Carlo Nardello a: Alessandro Di Francesco, Clorinda Galasso ed Emiliano Romeo. Tra le sinergie più importanti del festival spicca la Media Partnership con RAI, che trasmetterà la kermesse in differita su Rai 3 venerdì 9 ottobre alle 23:15. Il pubblico entusiasta, potrà godere del Taobuk fino a lunedì con incontri e dibattiti di grande spessore.

© Foto di Cristina Geraci

Anche se il Coronavirus ha segnato la serata con i posti a sedere ridotti ed una consegna di premi che non venivano passati di mano in mano, il messaggio chiave di questa decima edizione è chiaro: in questo nuovo mondo le cui abitudini sono state stravolte, come collettività e come individui, saremo sempre spinti dall’entusiasmo di andare avanti.

Alessio Gugliotta, Cristina Geraci

di Cristina Geraci

Leggi Anche...

Webinar UniMe: “Il fenomeno del body shaming”

Lunedì 19 ottobre, alle ore 15, in diretta Facebook e sulla piattaforma Microsoft Teams dell’Ateneo …