SHOW DEL FOOTBALL CLUB MESSINA: 5-1 CONTRO IL SANT’AGATA

Dopo il mezzo passo falso fatto a Marina di Ragusa, il Football Club Messina torna tra le mura amiche del ”Franco Scoglio” per la 25esima giornata del campionato di Serie D ospitando il Sant’Agata allenato da Mimmo Giampà, vecchia gloria giallorossa ai tempi della Serie A. I peloritani si presentano in campo con tanta voglia di fare bottino pieno per evitare di perdere ulteriore terreno nei confronti dell’Acr Messina. I ragazzi allenati da mister Costantino scendono in campo con il solito 4-3-3: a difendere i pali c’è Marone; in difesa Marchetti, Da Silva, Ricossa e Aita; centrocampo con Lodi perno centrale affiancato da Coria e Agnelli; trio offensivo composto da Bevis e Arena a supporto dell’unica punta Piccioni.
Il Sant’Agata, reduce da una bella vittoria per 2-1 contro il Castrovillari, vuole proseguire la sua striscia di risultati utili consecutivi e scendono in campo con un 5-4-1 che si trasforma in un 3-5-2 in fase offensiva, formato da: Ferrara tra i pali; linea difensiva composta da Franchina, Brugaletto, Gallo, Fragapane e Mbengue, centrocampo schierato con Favo, Perkovic, Marcellino e Tripicchio, attacco formato dall’unica punta Alagna.

 

CRONACA

Primo Tempo: Primi minuti di gara subito pimpanti, il ritmo di gioco non è dei più elevati ma le due squadre si affrontano comunque senza indugi. I padroni di casa cercano subito di mettere pressioni agli avversari e dopo nemmeno dieci minuti di gioco è Ciccio Lodi ad avere una buona oppurtunità dal limite dell’area, il suo tiro però esce di poco alto alla destra di Ferrara. Al 17′ la sblocca proprio Lodi  che su calcio di rigore sigla il suo ottavo gol stagionale, 1-0 per i locali. Tutti festeggiano il gol del numero 21 catanese, inclusi i componenti della panchina, a testimonianza di quanto questa partita sia sentita da parte dei giallorossi. Il Sant’Agata prova ad organizzare una reazione con qualche cross da parte di Fragapane dalla sinistra, ma la difesa giallorossa si fa trovare sempre pronta nelle respinte. Lo schema dei ragazzi di Costantino è chiaro, lasciare il possesso palla agli avversari e provare a colpire con delle ripartenze. La strategia si rivela vincente quando al 35′ Arena, beffando il difensore avversario, si invola in contropiede verso la porta avversaria ed una volta entrato in area di rigore serve Bevis che non sbaglia e fa 2-o per i padroni di casa. Partita già ben indirizzata a favore dei peloritani che possono gestire il vantaggio in maniera più tranquilla, anche in vista del turno infrasettimanale di mercoledì in trasferta contro la Cittanovese. Al tabellino del primo tempo decide di iscriversi anche Piccioni: Coria dalla destra dopo una grande azione personale entra in area di rigore e serve a rimorchio il 32 giallorosso che calcia verso la porta incrociando, la sua conclusione si infrange alle spalle di Ferrara. E’ 3-0, Fc Messina dominante in questo primo tempo, Sant’Agata in evidente difficoltà. Al termine di un minuto di recupero l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.

Secondo Tempo: Pronti via ed il Sant’Agata prova a riaprirla subito: al 2′ sugli sviluppi di una punizione di Fragapane dalla sinistra, il pallone arriva sul secondo palo dove Mbengue è solo e deve soltanto spingere il pallone in rete. Svista clamorosa della difesa giallorossa che si è fatta sorprendere dagli ospiti, i quali sono rientrati in campo con uno spirito nettamente differente ed il gol ha ovviamente dato tanta fiducia. Soltanto due minuti dopo su corner dalla destra per il Sant’Agata, Marone manca l’uscita ma nessun avversario riesce a trovare il pallone per siglare il gol del 3-2 a porta vuota. Al 19′ però il Football Club sembra indirizzare definitivamente la partita verso la vittoria: dopo una conclusione del neo-entrato Carbonaro, Ferrara respinge ma lascia lì il pallone per Bianco che deve solo accomodarla in rete da due passi. Il Sant’Agata sembra aver mollato ormai, ai padroni di casa non resta che gestire il risultato negli ultimi 25 minuti di gioco. Al 30′ di gioco goal pazzesco di Carbonaro: Lodi riceve palla sul vertice destro dell’area di rigore, si gira e scodella in mezzo per il 7 giallorosso che stoppa di petto e calcia al volo in rovesciata. La sfera sbatte contro la traversa ed oltrepassa la linea di porta, rete bellissima dell’attaccante palermitano che chiude definitivamente i giochi portando i suoi sul 5-1. L’ultimo quarto d’ora di partita è caratterizzato dai padroni di casa che giocano sul velluto dato il grande margine di vantaggio sugli avversari, quest’ultimi non riescono mai a rendersi realmente pericolosi e sono ormai arresi all’onda d’urto del Football Club Messina. Al termine dei 4 minuti di recupero concessi dal direttore di gara, la partita termina con il risultato di 5 a 1, i giallorossi salgono a quota 48 punti e si lanciano con grande entusiasmo alla sfida di mercoledì contro la Cittanovese.

 

TABELLINO
Fc Messina – Città di Sant’Agata 5-1 ( 14′ pt Lodi, 32′ pt Bevis, 43′ pt Piccioni,2′ st Mbengue, 19′ st Bianco, 30′ st Carbonaro) 

Fc Messina: Marone, Da Silva, Marchetti D., Ricossa, Aita(3′ st Bianco), Arena(3′ st Casella), Piccioni ( 14′ st Carbonaro), Bevis, Lodi, Agnelli(33′ st Marchetti A.), Coria(27′ st Palma). All. Costantino

Città di Sant’Agata: Ferrara, Franchina, Brugaletta, Gallo, Favo, Fragapane(22′ st Gnicewicz), Marcellino(22′ st Bongiovanni), Tripicchio( 7′ st Cicirello), Mbengue(22′ st Dama), Perkovic( 14′ st Caruso), Alagna. All. Giampà

Arbitro: Barbiero di Campobasso
Assistente 1: De Santis di Campobasso
Assistente 2: Quici di Campobasso

Ammoniti: Gallo(S), Aita(M), Palma(M)

 

Damiano La Fauci, Piero Inferrera

di Redazione Eventi

Avatar
A Messina non c’è niente da fare? Questa rubrica dimostra il contrario: scoprite gli appuntamenti più interessanti a cui partecipare e cosa succede a quelli in cui mancate.

Leggi Anche...

Maratona “Non Fermiamo Questa Voce” in streaming sui canali RadUni

Ritorna la maratona “Non Fermiamo Questa Voce” organizzata da RadUni ed Europhonica, con contenuti realizzati …