Miley Cyrus
Cover album: Endless Summer Vacation. Fonte: TechPrincess

Miley Cyrus: “Endless Summer Vacation” top o flop?

L’album è abbastanza pop, ma meno d’impatto rispetto al precedente. Qualche brano è un po’ troppo sperimentale. Ma allo stesso tempo merita l’ascoltato! Voto Uvm: 3/5

 

Niente parrucche e camperos alla Hannah Montana, niente dondolii su palle demolitrici come in Wrecking Ball, niente bad girl in stile punk rock come in ‘Plastic Hearts’. La oggi trentenne Miley Cyrus lascia alle spalle tutto ciò, per mostrarsi più iconica, forte e sicura. O meglio, questo è quanto vorrebbe far trasparire dal suo nuovo e ottavo album in studio “Endless Summer Vacation“. Si tratta della seconda pubblicazione per conto della casa discografica Columbia Records (dopo l’album dal vivo Attention:Miley Live 2022). Uscito lo scorso 10 marzo, è ancora in vetta alle classifiche.

Composto da dodici tracce (più una demo del singolo “Flowers”) registrate a Los Angeles, nella sua città del cuore. Prodotte in collaborazione con Kid Harpoon (produttore discografico, vincitore ai Grammy Awards insieme ad Harry Styles con l’album “Harry’s House“), Greg Kurstin, Mike Will Made It e Tyler Johnson.

I’ve been calling this album the Cindarella Shoe, because it’s just a perfect fit. And it feels like it’s only mine and it could only be mine!

Miley vede la sua nuova opera come una ‘scarpetta di Cenerentola’, perfetta e allo stesso tempo solo sua. Ma questo racconto autobiografico che fa sarà davvero ben riuscito? Forse c’è qualche dubbio!

Miley e il suo potremmo dire ‘stream of consciousness’ ?

Nello stesso giorno d’uscita dell’album, è stato pubblicato sulla piattaforma streaming di Disney+ “Miley Cyrus – Endless Summer Vacation (backyard sessions)”. Uno speciale, registrato nella sua casa a LA, in cui ci delizia con sette performance live (di cui una insieme al compositore Rufus Wainwright). Un’interessante ritorno in Disney, canale che le ha dato grande successo ai tempi di Hannah Montana. La cantante si trova anche a risponde ad alcune domande, facendo alcune riflessioni su di se, sul presente e su cosa rappresenti per lei ogni singola traccia del nuovo disco.

The fun thing is: if you’re a friend of mine, if you’re close to me and you listen to this album, it sounds like a conversation with me!

Era proprio nelle sue intenzioni creare “una conversazione con lei”. Da vita ad uno ‘stream of consciousness’ (flusso di coscienza), ad un monologo interiore. Facendo emergere di brano in brano le sue: emozioni, passioni, sensazioni e suoi sentimenti.

There’s subtle shade. There’s, you know, honesty and truth, and there’s some wisdom and some humor. There’s some heaviness and depth. It’s really represents who i am!

Se ne volete sapere di più vi consiglio di ascoltare le sue parole e la sua impeccabile voce su Disney+. Qui giù il trailer del breve documentario!

Una tracklist divisa tra giorno e notte, tra energia e ispirazione

The sequencing of an album is very important to me. I kind of think of it like a film… i divided it by two parts a.m. and p.m. to kind of represent almost like an act.

In questa dicotomia le prime tracce dovrebbero dar un po’ quelle vibes mattutine, da solar power, energie e nuove possibilità  all’orizzonte. Infatti al primo posto non solo nel disco, ma anche da settimane nelle classifiche, troviamo il singolo Flowers uscito lo scorso 13 gennaio. Con un testo esplicito, chiaro, orecchiabile e un sound molto radiofonico, in poco tempo, insieme al videoclip è diventato super virale.

Questa prima parte riporta a delle riflessive e soft ‘summer vibes’, con brani come: Jaded, You, Handstand, Rose Colored Lenses. Il singolo River porta un ritmo da dance-floor. Si discosta di poco dagli altri, con uno stile più country, Thousand Miles (feat. Brandi Carlile). Brano che è stato scritto dalla cantante intorno al 2016/2017, dopo il suicidio della sorella di una sua cara amica.

I just couldn’t imagine not having my little sister in my life. So i wrote this song for her.

Per passare poi a quei brani che rientrerebbero nella sequenza notturna. La notte dovrebbe essere un momento per riposare, riprendersi, uscire e sperimentare un po’ il lato selvaggio di ognuno di noi”. Quindi potremmo ascoltare Violet Chemistry, Wildcard, Island, Muddy Feet (feat. Sia), tra pop, blues e tipico rock alla Miley. Per concludere quasi a dare una struttura circolare, rispetto al significato del primo brano, c’è una ballad Wonder Woman. Un brano scritto dopo la perdita della nonna materna, con la quale sia lei che la madre avevano un bel legame e per loro era di grande ispirazione.

This song is about i guess that kind of generation strenght and the wisdom that grandma gave to my mom. It was embedded my DNA, so we almost all feel like just one woman in a way!

Ma insomma questa Miley più iconica e matura ci piace?

Di certo Miley Cyrus è una delle poche artiste che sa cambiare ed evolversi spesso nella sua discografia, rispetto a molti che tendono a rimanere uguali e banali. Il suo tono graffiante e accattivante colpisce sempre! Però bisogna dire che ascoltando “Endless Summer Vacation”, sono pochi i brani che si fissano in testa a lungo. Il titolo un po’ inganna! Questo è un album che ha creato per se stessa, di certo va oltre a delle semplici vibes da infinite “summer vacation”. Un narrazione introspettiva tra amore, rabbia, tristezza e voglia di ricominciare. Sperimentale ma non al punto giusto forse! Ha voluto riportare tutto il suo bagaglio musicale, una contaminazione di generi e sound differenti. Forse un po’ too much! Ma nonostante ciò non è da buttare via, soprattutto perché alcuni pezzi hanno dei significati ed un’orecchiabilità interessante.

Se vi ho incuriositi vi lascio qui anche il videoclip del singolo River, accattivante in bianco e nero, uscito lo scorso 13 marzo!

 

Marta Ferrato

Leggi Anche...

Goodbye, Eri: tra narrazione e memoria

  Goodbye, Eri è un volume unico scritto e disegnato da Tatsuki Fujimoto, già autore …