Home / Cultura Locale

Cultura Locale

novembre, 2018

  • 21 novembre

    Presentazione libro: Crescere nell’Assurdo, uno sguardo dallo stretto

    Giorno 19 novembre 2018 alle ore 15:00 si è svolta la presentazione del libro Crescere nell’assurdo: uno sguardo dallo stretto a cura di Lorenzo Donati e della prof.ssa Rossella Mazzaglia. Il libro rappresenta la tappa di un progetto più grande organizzato dall’associazione Altre Velocità di Bologna, realizzato in diverse città …

  • 14 novembre

    … l’opera di un messinese si trova nel centro di New York?

    Ebbene sì, le abili mani di un messinese hanno dato forma al monumento che si trova in una delle principali piazze di New York: si tratta dell’opera dedicata a Cristoforo Colombo, al Columbus Circle. Di quest’ultima avrete sicuramente sentito parlare: in una posizione centrale nel distretto di Manhattan, ha forma …

  • 7 novembre

    L’Avventura nel viale San Martino: sulle tracce di Michelangelo Antonioni

    “Messina mi ha colpito di più, come ha colpito tutti gli altri: è una città che si differenzia radicalmente da tutte le altre dell’isola” (Michelangelo Antonioni, La tribuna del Mezzogiorno, 8 dicembre 1958) Prima di trasformarsi in fotogrammi le immagini del cinema prendono forma nel canovaccio della sceneggiatura. Partendo da …

ottobre, 2018

  • 24 ottobre

    Fiumara d’Arte, un percorso di bellezza e ostacoli tra storia e modernità

    Nella parte settentrionale della Sicilia, a ridosso delle coste Tirreniche, si estende l’antica Valle dell’Halaesa, situata in quello che oggi è il Comune della città medievale di Tusa, in provincia di Messina. A fare gli “onori di casa” è Castel di Tusa, frazione marina della cittadina medievale che apre letteralmente …

  • 17 ottobre

    Gaetano Salvemini: professore, storico, meridionalista, antifascista

    Il nostro antico Ateneo ha vantato illustri Professori, tra di essi sicuramente da ricordare è Gaetano Salvemini. Importante storico e politico italiano, insegnò all’Università di Messina nei primissimi anni del Novecento. Pugliese di nascita (nacque a Molfetta nel 1873), trascorse diversi anni in Sicilia. Dopo essersi laureato in lettere a …

  • 10 ottobre

    I mille volti della città incastonati nei luoghi della cultura: indagine per immagini e parole nel cuore di Messina

    “A Messina la storia e l’arte non vanno “addosso” al visitatore; si lasciano inseguire, si fanno cercare, e si rivelano solo a chi sa dove trovarle” – Gianpaolo Basile Che vi troviate soltanto di passaggio, arrivati da poco sulla banchina della stazione marittima o in viaggio sulle rotaie del tram, …

luglio, 2018

  • 18 luglio

    … il nostro Stretto ha nutrito il mito di Scilla e Cariddi?

    Oggi possiamo ben dire che passare lo stretto di Messina sia una passeggiata: a migliaia ci spostiamo dalla sponda sicula a quella calabra, e viceversa, ogni giorno in pochissimo tempo. Senza contare poi tutte le imbarcazioni, di ogni genere, che continuamente lo attraversano da nord a sud. Eppure, in  passato …

  • 13 luglio

    Dieci racconti, dieci punti di vista sulla città. “Cara Messina ti scrivo…”

    Attribuire il valore ad una città servendosi della scrittura. Giovanni Pascoli, citato ad apertura del volumetto, diceva: “dove è quasi distrutta la storia resta la poesia”. In questi dieci racconti che si susseguono a guisa di snodi di un’unica, fondamentale, rappresentazione, drammatica e dialettica, della vicenda umana, le trame si …

  • 4 luglio

    Girolamo Alibrandi, il Raffaello di Messina

    Nell’ambito dell’arte della prima metà del cinquecento nell’Italia meridionale, Girolamo Alibrandi risulta una figura molto interessante. Scolaro di Salvo D’Antonio della bottega di Antonello da Messina, Alibrandi, è tra i primi a sintetizzare l’esperienza antonelliana con influenze leonardesche e soprattutto raffaellesche. Non stupisce, infatti, che gli sia stato attribuito dai …

giugno, 2018

  • 27 giugno

    … dietro il fenomeno della “Fata Morgana” si nascondono antiche leggende?

    Fin dai tempi dei primi colonizzatori greci lo Stretto, porta della Sicilia, è il posto in cui il confine fra la natura e il sovrannaturale diventa sfumato; così, le tempeste e i gorghi che si inghiottono le antiche navi diventano opera di terribili creature divoratrici di uomini, e i capricciosi …